rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Un personaggio da esportazione: Gianluigi, il derviscio dei Giardinetti

Racconta la trasferta sui monti Rila, in Bulgaria, per un ritrovo di meditazione

Viaggio spirituale, quello compiuto dal nostro Gianluigi: il personaggio che fa le vasche in corso Vannucci offrendo libri di poesia e di meditazione trascendentale.

Uno che si propone come musicista, ballerino, narratore, poeta, istruttore di yoga, guida spirituale…

Foto - La trasferta in Bulgaria di Gianluca, il derviscio del Corso

Sulle cime di 2500 metri, Gianluigi si è ritrovato a danzare a piedi nudi, insieme a 2 mila iniziati, la Paneuritmia, ossia il ritmo cosmico universale.

Flauti, violini, violoncelli e strumenti etnici a scandire l’arrivo del Nuovo Sole.

Una tradizione che radica nell’antico, secondo la saga della corrente spirituale Bogomil (amato da Dio). Appartenenza che, fin dal Medioevo, ispirò i Catari (Puri), poi trasferiti nel sud della Francia e, non a caso, definiti “i Bulgari”, testimoni della tradizione cristiano-giovannita.

“Non  a caso – sottolinea  Gianluigi – il nome del Santo Serafico era Giovanni. A testimoniare l’origine della madre dal sud della Francia. Francesco, dunque, come il figlio della ‘francese’”.

“È stata un’esperienza – racconta il derviscio di corso Vannucci – che ha fatto emergere nuovi livelli di coscienza in una comunione materiale e spirituale che sintetizza concordia ed armonia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Un personaggio da esportazione: Gianluigi, il derviscio dei Giardinetti

PerugiaToday è in caricamento