rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Sala dei Notari. Quando la segnaletica e il divieto sono... un’opinione

C’era una volta la mitica Lucianina che scherzava poco!

Non sarebbe accaduto, e non accadrebbe di continuo, se ancora fosse in servizio permanente effettivo la Lucianina.

Custode intransigente e rigorosa, capace di mandare a quel Paese anche autorità e sindaco in persona.

Una che, come si dice, "de ruzza n'éva poca!".

Era così attaccata al proprio ruolo di custode della più prestigiosa sala istituzionale del Palazzo che, quando vedeva qualcosa andare storto, affrontava le situazioni e prendeva di petto le persone.

La ricordo, una volta, strigliare perfino Renato Locchi che per lei era un dio in terra.

Ad esempio, si sa – e c’è scritto – che è vietato salire sulla panche laterali. Pena il danneggiamento delle stesse.

Alzi la mano chi non ha mai verificato de visu la diffusa abitudine non di sedersi sul livello più basso (atto consentito), ma di occupare i livelli superiori.

È infatti comune vedere gente che sale ai livelli superiori e calpesta i sacri legni.

Accade addirittura anche quando ci sono poltrone libere (foto).

Che fare? Non si vuole rimproverare chi, incaricato di custodia e vigilanza, chiude un occhio o anche tutti e due.

Si diano disposizioni ferme e irrevocabili. Poi, chi sbaglia paga. O no?

Intanto mettiamo in pagina lo scatto appena arrivato da un cittadino, e nostro lettore, sensibile al problema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Sala dei Notari. Quando la segnaletica e il divieto sono... un’opinione

PerugiaToday è in caricamento