INVIATO CITTADINO Quel portone di Santa Maria Nuova, vilipeso e incendiato, attende ancora

Da anni niente si muove e quel portone attende tristemente di essere ripristinato

Il portone originale della chiesa di Santa Maria Nuova alla Pesa

L’hanno disprezzato, offeso, vilipeso, incendiato. Siamo nella splendida Santa Maria Nuova, alla Pesa, una delle chiese più antiche della città. Risale al 1200 e fu restaurata nel 1400, per volere di Andrea Fortebracci (“Braccio”). All’epoca in parola risale il magnifico portone, costruito dai falegnami della Pesa.

Da qualche anno, quel portone è appoggiato in fondo alla chiesa, a sinistra dell’altare, in attesa di un restauro. Temporaneamente (in Italia niente è più permanente del “provvisorio”) è stato sostituito con un portone orribile che non viene mai aperto. Tanto che si accede alla chiesa dall’ingresso lungo via del Roscetto.

Degli ignoti vandali, blasfemi e deficienti, gli dettero fuoco. I riquadri in basso furono distrutti e attualmente sono stati rattoppati con una paio di pannelli di legno comune, messi in posa dal restauratore Gustavo Sanchirico (come ci conferma Carlo Valiani, che di quella chiesa è custos et defensor). Ma non sarebbe difficile risarcirli con un legno vecchio, somigliante all’originale. Purtroppo, però, pecunia deficit (mancano i soldi).

Delle quattro formelle superiori, le due di sinistra hanno subìto l’offesa del fuoco, sono annerite e in parte combuste. Quelle di destra sono integre e solo un po’ affumicate. Quel portone risale al medioevo e fu realizzato da mani esperte di ebanisti che vi raffigurarono effigi di santi in un bel bassorilievo.

Ora tutto dovrebbe finire nella mani di un restauratore del legno: a Perugia ce n’è più d’uno. Lo stesso Sanchirico è garanzia di competenza e affidabilità. Ma ci sono anche Nicola Panichi, Giovanni Manuali e altri validi restauratori, a Perugia e in Umbria. Eppure, da anni niente si muove e quel portone attende tristemente di essere ripristinato. Nell’indifferenza generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'11 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

Torna su
PerugiaToday è in caricamento