Attualità

INVIATO CITTADINO Perugia, 'Chiamata alle arti' all’Arena del Borgo Bello

Grande successo per l'iniziativa della Banca del Tempo e di Tangram

Grandi presenze all’Arena del Borgo Bello per la “Chiamata alle arti”, iniziativa della Banca del Tempo e di Tangram.

La collaborazione e il nesso col Manu si legano alla collezione di amuleti Bellucci. Oltre che al campus realizzato per bambini e ragazzi.

Unire creatività, storia, identità, magia: questo il senso della “chiamata alle arti” cui hanno risposto bambini e adulti. Ciascuno è “artefice del proprio destino”, si diceva un tempo. Ognuno, dotato di manualità e fantasia, può costruirsi un talismano, un piccolo amuleto, a somiglianza dei tanti che si possono ammirare in una corposa sezione del Museo Archeologico. 

Sarà anche una buona occasione per entrare in rapporto con una risorsa culturale che sta proprio lì, a due passi: dall’arena all’ex convento di San Domenico si arriva in un salto. E la direttrice Maria Angela Turchetti è ben lieta di spalancare le porte di casa. Per mostrare oggetti terapeutici, strumenti magico-religiosi della collezione Bellucci, una delle più ampie della fascia folclorica mondiale.

I convenuti, dopo aver gustato una torta preparata dal Circolo del Tempobono, si sono messi all’opera plasmando argilla per ottenerne manufatti. Il più eseguito è stato il fischietto: se suona, sei stato bravo, sennò…

L’iniziativa, dal suggestivo nome di Kap Kap, è aperta a tutti, anche a utenti di centri diurni. 
Gli oggetti,  possono essere conferiti, accompagnati da uno slogan, da un detto a fantasia, all’Associazione Tangram di via Bonfigli entro il 30 luglio. 

Potranno essere esposti in una mostra all’interno del museo Archeologico con inaugurazione sabato 4 settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Perugia, 'Chiamata alle arti' all’Arena del Borgo Bello

PerugiaToday è in caricamento