Sabato, 18 Settembre 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO Lo Spruzzone di MaMo sugli allori alla Orler Art Gallery fino a settembre

Discusso a Perugia, osannato a Punta Ala

Lo Spruzzone di MaMo sugli allori alla Orler Art Gallery fino a settembre. Discusso a Perugia, osannato a Punta Ala.

Questa la sorte – prevedibilissima – di un’opera che ha acceso il dibattito fra i travertini della Vetusta. Per motivazioni ideologiche che poco o nulla hanno a che vedere con l’arte, i suoi canoni, i suoi parametri.

“Una pubblicità involontaria, regalatami dagli stessi detrattori”, commenta Massimiliano Donnari, in arte MaMo, artplayer perugino. Che non possiamo più definire “emergente”, in quanto ampiamente “emerso” nel panorama artistico nazionale. Dove nuota in acque tranquille, agitate solo dall’invidia di quegli artisti falliti ai quali - come diceva Flaiano - “l’insuccesso ha dato alla testa”. E si esercitano nella frustrante arte della maldicenza. MaMo tira dritto e raccoglie allori a destra e a manca.

Sta di fatto che quello Spruzzone ne ha fatta di strada: Love Film Festival, Umbria Jazz, via Mazzini (con rimozione forzata), (interno di) Shinto, Villa Fidelia di Spello. E, finalmente, Orler Art Gallery, avente sede nella località più “in” di Castiglione della Pescaia.

Qui un noto gallerista ha voluto il nuovissimo total black “UPGRADE 1500 ml”, così definito perché è alto 1,5 metri. E spruzza oro zecchino.

Una ‘luxury provocation’ che il noto mercante d’arte, titolare di una nota catena di Gallerie, intende diffondere e promuovere nelle altre sue sedi sparse per lo Stivale. MaMo, ossia orgoglio perugino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Lo Spruzzone di MaMo sugli allori alla Orler Art Gallery fino a settembre

PerugiaToday è in caricamento