menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Infrastrutture e trasporti, per Trecchiodi è tutto sbagliato

Il vangelo del super esperto Alessio Trecchiodi che ci aiuta a chiarirci le idee

Troppe le scelte strategiche sbagliate. Ecco il vangelo del super esperto Alessio Trecchiodi che ci aiuta a chiarirci le idee. Citando il toscanaccio Gino Bartali: “Gli è tutto sbagliato, tutto da rifare!”.

Cosa, per l’esattezza?

“Superstrada, Media Etruria, limitazione del Frecciarossa, scuola di volo al San Francesco, mancata deviazione della Roma-Ancona per Perugia aeroporto, rinuncia alla scelta del TramTreno”.

Cominciamo a esaminare questi aspetti uno per uno.

Una superstrada su percorso sbagliatissimo. “È sbagliato voler realizzate la superstrada di cui tanto si parla (“nodo/nodino”). Romizi sembra essere uno dei pochi ad avere una visione chiara e proiettata nel futuro”.

Cosa si dovrebbe fare?

“Occorrerebbe proporre all’ANAS un tracciato più strategico che, prima di tutto, abbrevi il percorso dell’intera Ravenna-Civitavecchia, separando i due flussi est-ovest da nord-sud”.

E la questione della Media Etruria?

“Errore gravissimo voler costruire la Media Etruria chiedendo (nel complesso) 320 milioni per realizzare questa stazione fuori Regione. A vantaggio di altri, e altrettanto sicuro svantaggio per l’Umbria”.

Perché sbagliata? [lo abbiamo già esposto su queste colonne INTERVISTA | Trecchiodi contro Melasecche: "No alla stazione di Alta velocità Media Etruria, più Frecciarossa per l'Umbria" (perugiatoday.it)]

“Assurda, perché così si impedisce di fatto che alcuni treni Frecciarossa attraversino la nostra Regione, attivando la cosiddetta Alta velocità di rete”.

Riguardo all’aeroporto?

“Altro colossale errore quello di voler cambiare la destinazione del nostro aeroporto internazionale in scuola di volo (bocciato dall’Enac), al solo scopo di favorire un beneficio certo, non per i cittadini, ma a favore della categoria dei costruttori”.

E circa l’alta velocità Ancona-Roma?

“Si è negata la deviazione della futura ferrovia ad alta velocità Roma-Ancona per Perugia-aeroporto, in modo che lo scalo umbro potesse essere inserito nel sistema aeroportuale romano”.

E sulla FCU? [posizione espressa in Prossima riapertura ex FCU. Occasione perduta per sperimentare il TramTreno. Parola di Alessio Trecchiodi del Comitato Ultimo Treno (perugiatoday.it)]

“Sbagliato rinunciare a spingere affinché la ex FCU sia trasformata in una metropolitana di superficie con il sistema TramTreno”.

Con quali esiti?

“Sarebbe una scelta di altissimo interesse per Perugia. Infatti, i binari da S Anna verrebbero prolungati tramite linea tranviaria su Fontivegge, in modo che i TramTreni servano completamente l’area urbana di una città in declino, il capoluogo, legandola indissolubilmente a tutta la provincia e traendo da essa energia, attraverso flussi consistenti di nuovi passeggeri”.

La gente, la città, lo stile di vita ne sarebbe avvantaggiati?

“Certamente. Le persone potrebbero finalmente lasciare la propria auto nel garage e fruire del servizio di trasporto pubblico, su modello delle più avanzate città europee”.

Dove sta l’errore?

“Nel fatto che si propongano nuove superstrade, anziché fruire del trasporto su rotaia, più economico e soprattutto meno inquinante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento