Attualità

INVIATO CITTADINO Giornata internazionale dei Bambini scomparsi. La Polizia di Stato testimonia nell’acropoli

Numerosi agenti a disposizione per distribuire quel materiale e sovvenire alle domande, alle curiosità, alle legittime richieste del pubblico

25 maggio. Giornata internazionale dei Bambini scomparsi. La Polizia di Stato testimonia nell’acropoli. Proprio a lato della Fontana Maggiore, un mezzo di servizio e un tavolo sul quale sono disposti segnalibri e materiale illustrativo.

Numerosi agenti a disposizione per distribuire quel materiale e sovvenire alle domande, alle curiosità, alle legittime richieste del pubblico. Che si avvicina, inizialmente timoroso, ma presto rinfrancato dalla cordialità degli agenti. I quali, come nel nostro caso, accettano di farsi ritrarre, consapevoli dell’importanza dell’evento che si celebra: l’International Missing Children’s Day.

La snella plaquette – un efficace vademecum da consegnare ai nostri ragazzi – spiega che “ci sono diversi motivi per cui vorresti scappare”.

E li elenca. A chi sente di dire: “Mi vergogno di quello che ho fatto”, si risponde “Ricordati che la Polizia di Stato affronterà tutte le situazioni e non ti giudicherà”.

A chi intende “proteggere” chi lo maltratta, si spiega che nessun sentimento o legame di amore può giustificare un maltrattamento.

Si incoraggia chi ha paura, dicendo che, parlandone, si potrà ottenere protezione.

A chi teme di non essere creduto, si risponde rassicurandolo.

Poi si declinano i casi specifici. Contro il cyberbullismo sul web si promette aiuto nell’identificare e perseguire il cyberbullo. Ricordando che esiste l’istituto dell’ammonimento del Questore, cui può ricorrere anche un minore. Così come si può ottenere la rimozione o il blocco di dati personali diffusi online.

Si giunge poi a esorcizzare gli inganni di loschi figuri che chiedono foto personali o avanzano richieste imbarazzanti. Ribadendo, apertis verbis, che anche questi soggetti sono perseguibili.

Lo slogan rassicurante suona: “L’amore non conosce violenza”. E anche che la violenza domestica è un reato.

Seguono il numero di emergenza unico europeo, la linea europea per i minori scomparsi (116000), l’app Youpol, per comunicare direttamente con la Polizia di Stato anche in forma anonima, il sito it.globalmissingkids.org e il numero Anti Violenza e Stalking (1522).

Insomma: una giornata all’insegna della sicurezza, della rassicurazione, della serenità. Valori che, oggi più che mai, si rivelano necessari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Giornata internazionale dei Bambini scomparsi. La Polizia di Stato testimonia nell’acropoli

PerugiaToday è in caricamento