Attualità

INVIATO CITTADINO Fontivegge, la pensilina toglie visibilità ai cartelloni pubblicitari. C'è chi minaccia di chiedere i danni

A Perugia l’opera in zona stazione non è ancora finita e già suscita polemiche

Fontivegge. Quella pensilina toglie visibilità ai cartelloni pubblicitari. Voglio i danni. 

L’opera non è ancora terminata e c’è già che si risente. Circola in città un diffuso rumor, relativo alla protesta dell’Agenzia pubblicitaria che gestisce le strutture a elementi mobili alle spalle della pensilina sul versante terminal bus e minimetro.

L’opera non è ancora finita e già suscita polemiche. Che lasciamo volentieri agli altri. Ma riferire è d’obbligo.

In pratica, dal progetto si evince che, mentre la pannellatura in legno percorrerà il tunnel, non saranno coperte le prime tre sezioni agli estremi.

La circostanza sarebbe legata al fatto che, oltre ai componenti metallici già discretamente impattanti, la pannellatura lignea finirebbe col coprire, almeno parzialmente, i tre cartelloni a elementi mobili. Impiantati – si osserva – su area di pertinenza delle Ferrovie. Ci si chiede: quale azienda accetterà di investire denaro in cambio di una visibilità ridotta? Chi vorrà promuovere una pubblicità poco visibile?

Come sia, e comunque possa svilupparsi la vertenza (se vertenza mai ci sarà), la situazione andrà sistemata. Auspicabilmente in forma transattiva. Insomma: si metteranno d’accordo gli avvocati? Ci sarà qualcosa da spostare?

C’è chi dà per certa anche una richiesta di danni che ammonterebbe a qualche centinaio di migliaia di euro. Ma, almeno per ora, siamo alle chiacchiere.

Sarà il caso di attendere il completamento e giudicare poi, a bocce ferme, l’esistenza e la misura dell’impatto.
Per ora si va avanti a supposizioni. Certo è che - a quanto è dato di vedere - una riduzione di visibilità è tangibile. Se sono rose, fioriranno. Se saranno carte bollate, si vedrà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Fontivegge, la pensilina toglie visibilità ai cartelloni pubblicitari. C'è chi minaccia di chiedere i danni

PerugiaToday è in caricamento