rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO Fontivegge, la galleria è tutta coperta: resta solo da togliere la plastica

Aspettiamo di vedere il completamento dei lavori prima di esprimere un giudizio troppo severo

La Galleria di Fontivegge è ormai tutta coperta. Resta da togliere la plastica di copertura della lattoneria di lusso. Per vedere, come si dice, l’effetto che fa.

Resta scoperto - come da noi già riferito - l’ultimo tratto coi tre elementi metallici che fronteggiano gli spazi pubblicitari, altrimenti destinati ad essere impattati. 

INVIATO CITTADINO Fontivegge, Bazzarri boccia la galleria: "Lavoro inutilmente dispendioso e manca di originalità"

Resta la disomogeneità del livello di copertura posteriore più o meno bassa, a seconda dell’obbrobrio che si voleva nascondere alla vista. 

INVIATO CITTADINO Galleria di Fontivegge, montaggio della copertura in legno

In effetti, gettando un’occhiata posteriormente, la bruttezza non manca. Anzi: la fa da padrona. 

FOTO Fontivegge, la galleria è completa: le immagini

Quell’immobile fatiscente, coperto alla meno peggio con plastiche ossidate e sorretto da montanti rugginosi, misti a laterizi, andava demolito da subito: è assolutamente inguardabile. Come inguardabili sono la serie di box metallici grigi contenenti in lunga teoria dei contatori. Uno spettacolo che genera disdoro all’intera opera. A quando la non rinviabile rimozione?

E meno male che l’opera è fronteggiata dalla Biblioteca delle Nuvole, ex co-working, che conferisce un tono di vivacità culturale appropriato alla modernità della realizzazione.

Restano i box informativi e biglietteria, in lamiera verde, che saranno tolti di mezzo per lasciare spazio al verde, quello vero.

Resta la fontana che più brutta non si può. Anche questa dovrà essere oggetto di riqualificazione.

Intanto è in avanzato stato di completamento anche l’aggiornamento dell’uscita lungo via Sicilia per collegare la Stazione con la zona di via del Macello. La vecchi galleria di collegamento è indecente per come è tenuta, ma ci si augura che col nuovo subentrerà anche una cura igienica ed estetica migliore.

Ai tanti detrattori un avvertimento amichevole. Aspettiamo di vedere il completamento dei lavori prima di esprimere un giudizio troppo severo.

Una volta – nei saloon dei vecchi film western – si leggeva la scritta: “Non sparate sul pianista”. Perché, bene o male che suoni, sempre meglio vederlo pigiare sui tasti bianchi e neri che premere il grilletto della colt e stendere un disgraziato. Altrimenti si resta senza musica. Per stonata che sia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Fontivegge, la galleria è tutta coperta: resta solo da togliere la plastica

PerugiaToday è in caricamento