rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Finito di montare il corrimano verso le Logge di San Severo

La scalinata dei Notari messa in sicurezza

Ne abbiamo parlato in anteprima, trattandosi di un progetto lungamente atteso dalla città. Per facilitare la faticosa ascesa verso la più importante sala istituzionale cittadina.

Ascesa e (specialmente) discesa. Ma anche per evitare che qualcuno (giovane, ma specialmente anziano) abbia a rompersi l’osso del collo rovinando fra conci di travertino montati a scalino, con alzate notevoli e pericolose. Che richiedono, insomma, passo sicuro e saldezza sulle gambe.

Montata dunque la parte a destra di chi guarda. Si attende ora il montaggio sull’altro lato… se le anticipazioni ricevute troveranno conferma.

Sull’utilità nulla quaestio. A questo punto, non c’è chi possa negare l’utilità di quel manufatto. Basta ragionarci. Difatti è venuta meno la critica sulla sua necessità. Postulata, peraltro, da norme che prevedono la messa in sicurezza dell’edificio.

Ora si discute sull’estetica. Il bello e il brutto – si sa – sono riconducibili alla sfera del gusto che è, per definizione, personale. Ma anche qui, come si dice, non c’è trippa per gatti.

Dice un esperto. Hanno utilizzato non una piattina squadrata ma superiormente stondata, decisamente bella e comoda.

Fissaggio a terra. Anche il fissaggio non è stato compiuto bucando i gradini e infilandoci il supporto. Ma l’appoggio è stato saldato a un quadruccio. Per giunta – si osserva – non parallelo alla parete, ma disposto a rombo. Una scelta decisamente qualificata.

E poi… il colore. Si discute del niente. È evidente che il corrimano non è ancora verniciato. Il colore grigio chiaro è quello del trattamento antiruggine. Che andrà peraltro ripetuto sui punti di saldatura molati e tornati a ferro. Quindi, occorre una nuova mano di minio.

Quale sarà quello definitivo? C’è chi dice: deve essere di colore chiaro, per confondersi col travertino di gradini e muretto. Anche se non manca chi sollecita una verniciatura con un grigio piombo che gli esperti definiscono “a canna di fucile”. Pare anche a noi una soluzione eccellente. Ma staremo a vedere.

Noi perugini siamo quelli del “sì, ma”. E ci perdiamo spesso in polemiche “preventive”. Invertendo la corretta sequenza del “conoscere per giudicare”. Vogliamo, come si dice, mettere il carro davanti ai buoi. Stiamo a vedere come quel lavoro verrà completato.

Aspetta e vedrai.  Poi potremo esprimere punti di vista legati all’estetica. E ognuno sarà libero di dire la propria.

Ma è certo che nessuno potrà definire inutile o scomodo quel corrimano. Finalmente apposto a una scala che, fin dall’antico, sollevò tante discussioni: doppia, unica, lignea (di prova), lapidea e via dicendo.

Cerchiamo, insomma, argomenti più interessanti, e meno divisivi. Se proprio ci va di parlare.

Foto - Montato il corrimano. La scalinata dei Notari messa in sicurezza

(ph. Sandro Allegrini)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Finito di montare il corrimano verso le Logge di San Severo

PerugiaToday è in caricamento