menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO | Il sottopasso di Monteluce è diventato un sottobosco

Strati di fogliame, incuria, sporcizia infinita. E potrebbero esserci problemi di stabilità

Il sottopasso di Monteluce è diventato un sottobosco… strati di fogliame, incuria, sporcizia. Non mancano, ovviamente, incarti, lattine, bottiglie e tutto quanto fa bruttezza. Un giorno o l’altro, quelle foglie secche potrebbero prendere fuoco col semplice innesco di una cicca.

Il Comune non custodisce a dovere quel dono fatto dall’impresa edile Stafficci all’epoca della costruzione. Un sottopasso che risultò fondamentale per accedere al Policlinico di Monteluce, senza rischiare la pelle nell’attraversamento in superficie.

Ma anche un’ottima infrastruttura per raggiungere gli esercizi commerciali e i servizi (fioraio, pizzeria, piano interrato del parcheggio) ubicati in quella bella struttura.

Oggi è tutto in stato di completo abbandono. Alcuni di quegli ambienti sono stati danneggiati da infiltrazioni di acqua. Le scalette sui due lati del Bar Loris sono sbarrate da una transenna e i gradini ormai non si vedono più, tanto sono oberati di fogliame stratificato.

In questi giorni, ci dicono che sia stata data una ripulita, ma la cosa è destinata a tornare allo stato precedente nel giro di pochi giorni.

E potrebbe anche esserci un problema di sicurezza, legato alla strada soprastante che è pensile su quei pilastri e quelle travi in cemento armato. Il Comune ha fatto effettuare dei sopralluoghi tecnici e pare che questi siano risultati tranquillizzanti. Ma chi ci metterebbe la firma ad oggi?

Ad una valutazione a spanne, l’occhio che fanno le strutture è tutt’altro che rassicurante: ferri ossidati e scoperti, brani di materiale caduti o in distacco.

Dato l’elevato volume di traffico, consistente anche in mezzi pesanti come i colossali pullman, urbani e non, sarebbe prudente monitorare con attenzione, perché la disgrazia è sempre in agguato.

Peraltro, appena la storia infinita della Nuova Monteluce sarà conclusa, e nell’imminenza del completamento dell’ex convento destinato a uffici comunali, il sottopassaggio verrà a recuperare una vitale centralità e tornerà ad assumere un’utilità rilevante.

Dunque, si metta mano alla sistemazione. Secondo i canoni della sicurezza e della dignità. O sono, questi, termini e valori ormai desueti?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento