menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Alta Velocità, Trecchiodi: "Melasecche ci riporta al passato"

Il parere dell’esperto di trasportistica: "Questa sua scelta non gliela possiamo concedere, è troppo devastante"

No, caro assessore no: così non va. Ecco dove sbaglia Melasecche. Il parere dell’esperto di trasportistica Alessio Trecchiodi.

“Per effetto di una visione del tutto personale, ma anche per suggerimenti da parte dei dirigenti dell'assessorato, l’assessore ripete quello che ormai è diventato un fastidioso slogan: aggancio all'alta velocità dell'Umbria su Rigutino e su Orte”.

Perché sbaglia?

“Purtroppo Melasecche non si avvede che esiste un'altra alta velocità, ossia quella di rete, che proprio la nostra Regione ha sperimentato con successo”.

Quali i vantaggi?

“Quando un convoglio Frecciarossa prosegue il suo viaggio fino all'ultima provincia, senza trasbordo, è il massimo che si può dare all'utenza. Il nostro bacino di traffico, con città del calibro di Perugia, Assisi, Foligno, Spoleto e Terni è proprio il più adatto”.

Perché?

“Perché esso può sostenere tre coppie giornaliere di Frecciarossa o Frecciargento”.

Come convincere l’assessore a rivedere le proprie posizioni?

“Pare impossibile. Come si fa a far fare retromarcia al peggiore assessore dei trasporti della storia umbra? Come si fa a fargli capire che il sistema che lui vuole è lo stesso che 40 anni fa ci era imposto con Terontola e faticosamente superato negli anni ’80, con l'attivazione di treni diretti Umbria-Firenze e Umbria-Roma tuttora in orario?”.

Insomma, si tratta di un ritorno a un’impostazione vecchia e superata?

“Proprio quando ci aspettavamo un salto di qualità, con l'alta velocità di rete, Melasecche ci riporta al passato. Questa sua scelta non gliela possiamo concedere, è troppo devastante”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento