rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

INVIATO CITTADINO Al Manu una mostra sullo stretto rapporto tra design e archeologia

Inaugurata la seconda edizione di Archeo Design

Unire lo studio del passato con la progettazione del futuro.

Due Istituzioni d’eccellenza, Museo e Aba, si pongono in felice sinergia. Confermando un rapporto positivamente avviato.

Lo rileva con soddisfazione la direttrice del MANU Tiziana Caponi.

Il progetto, iniziato nel 2022, si inserisce nel vasto ambito della collaborazione tra Musei Nazionali di Perugia – Direzione Regionale Musei Umbria (nello specifico, il Museo Archeologico Nazionale), e l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia.

Archeo Design nasce come metodologia progettuale che mette in relazione la disciplina del design con quella archeologica.

Il progetto diventa così uno strumento di rilettura della cultura antica per innescare nuove riflessioni sulla contemporaneità e ampliare lo sguardo sull’orizzonte futuro.

Specialmente traguardato in una prospettiva di sostenibilità. Una sostenibilità che non vuol essere meramente ambientale, ma anche e soprattutto umana e culturale.

Questo sottolineano le valide e giovani docenti Elisabetta Furin e Maddalena Vantaggi.

Dicono che la sostenibilità culturale e sociale va intesa come lotta all’inquinamento culturale, pervenendo al recupero iconografico del genius loci.

Lo dimostra un video di 50’’ di Antonio Aricò che dà conto del percorso col prodotto, in mostra subito dietro il tavolo, coi tre studenti che espongono metodologia e linee operative del loro lavoro.

Subito dopo il taglio del nastro, gli interventi delle autorità.

Ricorda Costantino d’Orazio quanto già annunciato all’inaugurazione dell’anno accademico in San Francesco al Prato.

“Mai così persuasa la vicinanza tra ABA e Galleria. Molti i progetti in comune che preludono a ulteriori iniziative di carattere formativo. Ricucire un rapporto fondamentale che si tradurrà in prossime attività”.

Il 21 giugno, Festa mondiale della Musica, la Villa di Colle del Cardinale verrà gioiosamente occupata dall’ABA. L’iniziativa La sottile linea d’Umbria si dipanerà per tutta l’estate.

GNU e ABA in sinergia, dialogo e confronto. Poi l’affermazione di Costantino d’Orazio: “Non ci siamo inventati niente. Il design esiste fin dall’antico”.

La direttrice del Manu, Tiziana Caponi, elogia le docenti Aba e ricorda come le collezioni e il materiale di scavo abbiano costituito un robusto stimolo alla creatività degli studenti dell’Accademia. E invita a riscoprire la lentezza, la riflessione, il dialogo.

Una chiusura esorcizzata. Mario Rampini, presidente della Fondazione Accademia di Belle Arti, ricorda i tempi bui di quando si paventava la chiusura dell’Accademia per difetto di fondi e contributi da parte degli Enti fondatori [ne sa qualcosa l’Inviato Cittadino che, anche da accademico d’onore, ne seguì le vicende fin dai tempi della presidenza dell’indimenticabile Alfredo De Poi].

Giuliano Giuman, artista internazionale e già direttore Aba, annuisce convintamente.

A breve una pubblicazione a documentare l’esperienza. L’attuale direttrice AbaPg, Tiziana D’Acchille, esprime la volontà di fare sistema e annuncia una pubblicazione che conterrà percorsi e immagini di questa preziosa esperienza didattica.

Dopo il convivio, il corpo. La prima edizione della Kermesse era dedicata allo studio del convivio etrusco.

Ora, gli allievi del triennio di Design dell’ABA si confrontano con i riti e gli strumenti dedicati alla cura del corpo, altro aspetto intimamente connesso alla cultura antica. Sotto la lente: oggetti utilizzati dagli Etruschi per la cura del sé.

Cosmesi e skin care. Profumatori, beauty case, oggetti d’arredo, amuleti e complementi d’abbigliamento.

I risultati sono di livello, come dimostrano le opere in gallery.

La mostra resterà visitabile fino al 7 ottobre 2024

Foto - Inaugurata la seconda edizione di Archeo Design

(ph. Sandro Allegrini)

Per dovere di cronaca, di seguito elencativamente i nomi degli studenti coinvolti:

BIZZARRI BENEDETTA, CASSANO LUCA, CHEN RONGJUN, CHEN ZHIHANG, DUAN YINGJIE, FALCONI ALESSIA, FENG YUAN YUAN, FIORAVANTI AURORA, GAO HUAN, GENG XINYI, GONG ZHENG, GU TIANLE, GUGLIOTTA SOFIA, GUO JIAJIA, GUO SONGYU, HU JUNYI, JIANG JIAWEI, LAZZARI MARIA FRANCESCA, LI SONGYU, LIU CHENGXUN, MA PEIZHI, MERLINI VALENTINA, NIU TAIDONG, PALLESCHI SARA, PENG JING, PORRETTA IRENE, QIU XUE YANG, QUACQUARINI INES, ROVELLA ALESSIO, SERAFINI ALICE, SORRENTINO FRANCESCO, SUN JIADONG, URBANO FEDERICA, URBANO STEFANIA, VITALI AMBRA, WANG DONGYU, WANG ZHONGYUE, WANG ZIYI, WEI JIANG, WEN XIN, WU ANQI, XIA HEDI, YANG ZHONG, JIN ZHANG CE, ZHANG JICHAO, ZHANG ZAIGUANG, ZHAO HONGYANG, ZHENG JUNJIE, ZHONG CHUQIU, ZHOU YANYANG, ZOU JIU JIU.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Al Manu una mostra sullo stretto rapporto tra design e archeologia

PerugiaToday è in caricamento