rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità

INVIATO CITTADINO Ai blocchi di partenza la 18.ma edizione di RIFLESSI DIVERSI 2023, il festival di poesia irlandese e italiana

Smentendo il luogo comune per cui il numero 17 porti sfortuna

Lo annuncia Fernando Trilli, animus della fortunata iniziativa (di scambi culturali, poetici e musicali) che spegne quest’anno  le 18 candeline, celebrando solennemente il raggiungimento della maggiore età.

Una quattro giorni (26-29 settembre) che punta i riflettori sui poeti italiani Ennio Boccacci e Maria Borio e sugli irlandesi Paddy Bushe e Vona Groarke.

Iniziativa, ovviamente, bilingue. Le traduzioni, sempre eccellenti, sgorgano dalla competenza linguistica e finezza delle due sacerdotesse del Festival: Eiléan Ni Chuilleanàin e Rita Castigli. Entrambe anche lettrici di raffinato sentire.

Molto più di una traduzione. Parlerei, piuttosto, di traghettamenti nel momento in cui si mette a disposizione di due comunità il frutto di un pensiero trasversale alle identità linguistiche  e antropologiche.

Le ambientazioni musicali ricadono sotto la responsabilità di Elena Ambrosi e Luigi Giuliani (violini) e Massimo Greco (concertina).

La sezione fotografica è a cura del bravo Aurelio Stoppini che, da anni, documenta l’evento in maniera esemplare.

Il 26, è coinvolto, in rappresentanza delle scuole cittadine, il Liceo scientifico Galilei (ore 11:30, ai Notari).

Il 27 (ore 17:30) si ripete il tradizionale incontro all’Aula XI di Palazzo Gallenga, proprio in ragione della sua mission internazionale.

Il 28 (alle 10:00), more solito, all’Istituto Capitini.

Il 29. La chiusura in Aula Consiliare del Comune di Magione (alle 18:00). Una degna conclusione nella Sala affrescata da Gerardo Dottori con Fra’ Giovanni da Pian di Carpine e la visita al Gran Khan. Sede che sostituisce egregiamente la decentrata, seppur bellissima, Torre dei Lambardi.

Anche l’arpa. In occasione della chiusura, la sezione musicale è arricchita dalla presenza dell’arpista Rachele Spingola.

Sarà, ancora una volta, una splendida occasione per celebrare un felice incontro fra culture. Considerando, inoltre, l’eccellenza dei poeti in vetrina.

Di Ennio Boccacci sono personalmente amico, avendone inoltre curata la pubblicazione poetica “Stelle dei pesci” (2013) da cui verranno tratte letture e traduzioni.

Maria Borio è una delle critiche letterarie e poetesse più colte  e sensibili del panorama nazionale.

Sui poems dei due autori irlandesi, avremo modo di essere informati. Anche attraverso la splendida plaquette contenente profili bio-bibliografici. Oltre alla selezione dei testi poetici in versione bilingue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Ai blocchi di partenza la 18.ma edizione di RIFLESSI DIVERSI 2023, il festival di poesia irlandese e italiana

PerugiaToday è in caricamento