menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedemontana Fabriano-Muccia, c'è l'ok: "Alleanza strategica Marche-Umbria". Fine lavori nel 2023

Un investimento da 159 milioni per l'arteria stradale che collegherà le statali Foligno-Civitanova e Perugia-Ancona. Approvato il progetto esecutivo, esulta il 'governatore' marchigiano Acquaroli: "Opera storica"

"Un'opera storica che proietta le Marche in un'alleanza strategica con l'Umbria, aprendo il nostro territorio alla viabilità della dorsale tirrenica". Così il presidente marchigiano Francesco Acquaroli ha definito il progetto esecutivo degli ultimi due lotti (da Castelraimondo a Muccia) della 'Pedemontana Fabriano-Muccia' annunciando in videoconferenza stampa l'approvazione da parte della società Quadrilatero. Un investimento da 159 milioni (interamente finanziati e progettati) su un'arteria stradale che collega la statale 77 Foligno-Civitanova alla statale 76 Perugia-Ancona, con la fine dei lavori prevista entro il 2023.

"La Pedemontana - ha ribadito Acquaroli -, serve il territorio colpito dal sisma, nel cuore del collegamento tra Marche e Umbria, una zona che oggi sta attraversando una grave crisi industriale occupazionale: l'ultimazione di questa arteria potrà dare continuità anche alla tradizione imprenditoriale di queste comunità. Bene, dunque, questo passo avanti, l'esempio di come comportarsi per recuperare quella centralità essenziale per il rilancio".

VIDEO Completamento Pedemontana: "Fine lavori nel 2023"

Ad annunciare il cronoprogramma dei lavori è stato il presidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, in qualità di membro del Cda Quadrilatero: "Per la statale 76 (svincolo per Genga) - ha spiegato Pettinari - e il collegamento della cosidetta direttissima Ancona-Perugia, la Quadrilatero pensa di aprire l’intero tratto prima dell’estate. Resta solo il punto interrogativo del sito inquinato presso la galleria. Sono in atto una serie di azioni per bonificare il territorio. Per il primo tratto Fabriano-Materica nord si prevede il completamento entro il secondo trimestre del 2021 mentre, per quanto riguarda il secondo lotto in construzione Matelica Nord-Castelraimondo sud si prevede la chiusura dei lavori a marzo 2022 per via della perizia sulla variante dovuta a del gas trovato in galleria Mattei. Anche lì bisogna lavorare per mettere in sicurezza il tratto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento