Attualità

In cammino da Civitella d’Arna a Firenze, compiuta l’impresa di Lamberto Salvatori

Presidente della Pro Arna, amante e difensore persuaso della Natura e dei suoi valori, Lamberto – incontrato qualche giorno fa nell’acropoli – si era detto intenzionato a portare a termine l’impresa

Compiuta l’impresa di Lamberto Salvatori, in camminata solitaria da Civitella d’Arna a Firenze. Dall’Arna all’Arno nel nome di un convinto pacifismo. Mitico presidente della Pro Arna, amante e difensore persuaso della Natura e dei suoi valori, Lamberto – incontrato qualche giorno fa nell’acropoli – si era detto intenzionato a portare a termine l’impresa. Il destro per la sua iniziativa discende dal 75.mo anniversario dello sganciamento delle due atomiche su Hiroshima e Nagasaki (6 e 9 agosto 1945).

Un paio di giorni di ritardo gli hanno impedito di festeggiare l’arrivo il 9. Ma oggi può orgogliosamente dichiarare: “Impresa compiuta!”.Lamberto è il difensore inesausto del mondo contadino, di modalità di vita e di consumo equilibrate e naturali. Sono note le sue iniziative di esplorazioni del territorio, concerti all’alba, promozione del camminare a piedi nudi, strenua difesa di tradizioni antropologicamente intese. Questo il bagaglio che lo accompagna. L’evento lo ha chiamato “Camminando, ricordando” e il suo impegno è votato alla causa di non dimenticare. Perciò ha assunto un atteggiamento dialogico con quanti gli è accaduto di incontrare nel cammino.

Per gli amici, Lamberto ha fatto dirette facebook dalle quali ha tratto forza e incoraggiamento. Con una barba profetica e il cuore aperto al pacifismo, Lamberto ci fornisce un raro esempio di coerenza e dedizione. Nel ricordo di un ‘come eravamo’ che non è semplice nostalgia, ma parametro di vita spendibile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In cammino da Civitella d’Arna a Firenze, compiuta l’impresa di Lamberto Salvatori

PerugiaToday è in caricamento