Attualità

INVIATO CITTADINO Il Maestro Salvatore Silivestro: "Siamo pronti a ripartire"

Il presidente nazionale dell’Agimus comunica i prossimi appuntamenti al Borgo

Il Maestro Salvatore Silivestro, presidente nazionale dell’Agimus, dichiara “Siamo pronti a ripartire”. Comincia col ripercorrere il calvario di “mesi di silenzio”, che per un musicista equivalgono alla irrilevanza non solo professionale, ma anche fisica e morale.

Dichiara: “Il morbo che si è abbattuto su di noi ha sconvolto la nostra vita quotidiana costringendoci ad un forzato immobilismo e a un terribile isolamento sociale e culturale”

Di cosa siamo rimasti privi?

“Della musica, come forma principe di comunicazione sociale”.

“La musica – prosegue - è stata profanata, umiliata, pesantemente penalizzata”.

Quali i punti di maggiore criticità?

“La chiusura dell'Università per Stranieri, che ha colpito anche gli Atenei italiani, ha interrotto lo svolgimento in Aula Magna dei concerti che hanno visto sempre molto partecipi gli amanti della musica, perugini e non”.

Cosa si può ragionevolmente prevedere?

“Questa situazione durerà per tutta l'estate. Auspichiamo di poter riprendere lentamente in autunno”.

Quindi, game over per le attività musicali?

“Non del tutto. Comunico con grande piacere che dal 15 giugno si tornerà a fare spettacolo e musica dal vivo, pur con le dovute precauzioni dettate dalle nuove normative”.

Dove e quando?

“Proprio domenica prossima, 21 giugno, ore 18:30, riprendono i concerti della “Grande Classica al Borgo” nella chiesa di S. Antonio abate, in corso Bersaglieri. L’associazione della Pesa ha predisposto tutte le misure di sicurezza previste nella normativa della seconda fase. Riprendiamo da dove ci eravamo fermati”.

Circostanza fortunata?

“Esattamente. L'occasione è la Festa Europea della Musica: un evento carico  di significato. Il concerto vuole essere il segno della rinascita. Riprendiamo insieme a camminare”.

Quali i musicisti del primo appuntamento?

“I musicisti sono un duo pianistico formato da Carolina Calabresi e Nicolò Biccheri. Eseguiranno musiche di Ravel, Casella, Debussy e Saint Saëns. Altri appuntamenti: domenica 28 giugno con l'Invito all'Opera e domenica 5 luglio con un concerto per contrabbasso e pianoforte”.

Siamo sicuri che Perugia non mancherà questi appuntamenti lungamente attesi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Il Maestro Salvatore Silivestro: "Siamo pronti a ripartire"

PerugiaToday è in caricamento