menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Halloween è alle porte e i perugini si preparano a celebrarla... in costume da paura

Halloween è alle porte e i perugini si preparano a celebrarla… in costume da paura. Sold out a Party Street-Divertilandia, il più affermato negozio di gadget per il mascheramento

Halloween è alle porte e i perugini si preparano a celebrarla… in costume da paura. Sold out a Party Street-Divertilandia, il più affermato negozio di gadget per il mascheramento, che vanta ben mezzo secolo di fruttuosa attività. In questi giorni è tutto un via vai di clienti: difficile reggere il ritmo.

I prezzi della merce vanno da uno a oltre 500 euro: dipende dai gusti, dalle esigenze e dalla robustezza o meno del portafoglio. Ad esempio, una pennina col teschio viene un paio d’euro. Di primo livello i giochini luminosi: sfere, zucche variamente illuminate o che emettono suoni lugubri. Poi si sale di prezzo.

Ci sono gadget  spaventosi “appendibili” (da appendere al soffitto per terrorizzare gli ospiti), come il macellaio con mannaia e grembiule insanguinati da 60 euro. Ma anche oggetti complessi e d’effetto come un tris di morti viventi (azionati da fotocellule e adeguatamente amplificati) che, all’avvicinarsi delle persone, emettono lugubri lamenti e lampeggiano in modo sinistro con gli occhi nelle orbite verdastre. Quegli zombie sono veramente terrificanti: che sia un modo per esorcizzare la morte? Forse sì. Poi lo scheletro spiritoso, a grandezza naturale, che suona il vibrafono o la batteria usando le tibie.
Una coppia di giovani compra un vestitino per lei a 20 euro.

La signora Marilena Gardi, responsabile della sartoria teatrale, dice: “Non accetto più richieste, altrimenti non ce la faccio a finirli. Tutti gli anni i costumi cambiano, anche per gli stessi personaggi”. Aggiunge: “I clienti fanno l’ordine via internet, forniscono le proprie misure e spesso anche il figurino. Noi eseguiamo e spediamo”. Sostiene Lorenzo L’Episcopia, dipendente di lungo corso: “In passato gli acquisti si dilatavano per tutto il mese di ottobre. Ora invece si concentrano tutti nell’ultima settimana”. 

Come mai?
“La gente compra costumi e gadget dopo che sono state previste e organizzate le feste per le quali hanno ricevuto l’invito”.
Quali i vestiti più acquistati? “Costumi terrorizzanti, che a volte vengono riciclati per il carnevale. È il caso dei mascheramenti da fantasmi che vanno bene per tutte le occasioni e che piacciono molto ai bambini”.

Il web, per le vendite, funziona?
“Il negozio vende parecchio anche via internet: si è fatta una fama in tutta Italia e pure all’estero. Partecipa a eventi importanti: il prossimo è previsto a Lucca Comics – tra il 1° e il 2 novembre – dove Party Street sarà guest star”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento