L'Ordine degli avvocati di Perugia si schiera con Nasrin Sotoudeh, condannata al carcere e alle frustate

Documento ufficiale del Consiglio dell'Ordine degli avvocati contro l'ingiusto processo e la violazione di ogni diritto

Il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Perugia richiamandosi alle norme a tutela dei diritti umani e della professione legale condanna l'arresto e la detenzione dell'avvocatessa iraniana Nasrin Sotoudeh, a 38 anni di reclusione ed alla pena corporale di 148 colpi di frusta ed “esprime la piena solidarietà nei confronti della collega iraniana e la ferma condanna della pena ingiusta inflitta alla stessa dal Tribunale iraniano, unitamente al ricorso a pene corporali, auspicando che lo Stato iraniano si conformi agli standard di tutela internazionalmente riconosciuti a salvaguardia delle garanzie di un equo processo”.

Il processo al legale iraniano si è svolto “in sua assenza, in quanto la medesima avvocata ha rifiutato di assistervi per protestare contro il divieto di scegliere liberamente il proprio difensore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento