Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Una giornata di festa per Perugia, il sindaco Romizi: "Siamo tanto felici, dopo troppi anni di assenza del Giro, di rivivere emozioni così forti"

Un centro storico vissuto e animato come non si vedeva da tempo oggi per la partenza dell’undicesima tappa del Giro d’Italia

Un centro storico vissuto e animato come non si vedeva da tempo, questa mattina per la partenza dell’undicesima tappa del Giro d’Italia. Numeroso, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, il pubblico giunto sull’acropoli per dare il benvenuto ai campioni in gara e incoraggiarli con entusiasmo e, naturalmente, per non perdersi l’occasione di assistere all’appuntamento con la gara ciclistica più amata d’Italia, che non vedeva protagonista la città di Perugia da ben 26 anni.

"È una grande gioia ritrovarsi in questa nostra meravigliosa piazza e poter ospitare nella città di Perugia i campioni del Giro d’Italia - ha detto questa mattina il sindaco Andrea Romizi prima della partenza - Siamo tanto felici, dopo troppi anni di assenza del Giro, di rivivere emozioni così forti. Esprimiamo viva riconoscenza a Rcs e tutta l’organizzazione per questa opportunità. Abbiamo fatto la nostra parte con passione impegno - ha proseguito Romizi - con uno sguardo di fiducia rivolto anche alla prossima edizione. Ringrazio i nostri concittadini per l’affetto con cui hanno accolto la carovana rosa".

Grande, dunque, la soddisfazione dell’amministrazione per la riuscita dell’evento sportivo, che grazie alla collaborazione tra lo staff del Giro, gli uffici e l’amministrazione nel suo complesso, ma anche le associazioni sportive del territorio e i commercianti, ha rappresentato una significativa opportunità di ripartenza per la città.

"Ringraziamo tutti coloro che hanno lavorato perché tutto andasse nel migliore dei modi, -ha tenuto a sottolineare l’assessore allo Sport Clara Pastorelli- agli operatori commerciali e a a quelli del mondo dello sport locale, che si sono uniti per vincere questa sfida, con un entusiasmo e una condivisione di intenti che non posso che auspicare che prosegua anche per il futuro e per altri progetti. La nostra città, grazie ai tanti che hanno contribuito, si è dimostrata, ancora una volta, accogliente e bellissima. Sicuramente - ha concluso Pastorelli - queste tre giornate del Giro in Umbria, prima a Foligno e poi a Perugia, sono state un’opportunità di promozione e visibilità della nostra bellissima regione, che vorremmo replicare e consolidare".

Un ringraziamento, a questo proposito, va anche alla Regione dell’Umbria che ha sostenuto le due municipalità nell’impegno organizzativo per il Giro.

"Il nostro grazie - ha, infine, aggiunto l’assessore alla Sicurezza Luca Merli a nome dell’amministrazione comunale - va anche agli uffici dell’ente, che hanno lavorato intensamente per supportare l’organizzazione del Giro e le diverse iniziative collaterali, agli agenti della Polizia Locale, agli uomini delle forze dell’ordine, ai volontari della Protezione civile che hanno garantito la sicurezza e il buon andamento della gara, prima, durante e dopo. Un ringraziamento anche ai perugini che hanno rispettato le indicazioni, facendo si che la tappa Perugia - Montalcino diventasse una festa per tutta la città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una giornata di festa per Perugia, il sindaco Romizi: "Siamo tanto felici, dopo troppi anni di assenza del Giro, di rivivere emozioni così forti"

PerugiaToday è in caricamento