Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità Gualdo Tadino

Giochi de le Porte, il presidente Zeni conquista i portaioli: portare la festa a livello nazionale, cultura e alleanza con Festival Medievo

Presentata a Gualdo Tadino la nuova quadra che per tre anni dirigerà la principale festa della città

La nuova squadra dell’Ente Giochi de le Porte si è presentato alla città venerdì 6 maggio. Al teatro Talia di Gualdo Tadino, il nuovo direttivo, tramite il presidente Claudio Zeni, ha esposto le proprie linee guida che dovranno caratterizzare il triennio del mandato. I Giochi del 2022, dopo l’edizione forzatamente ridotta dello scorso anno, dovranno segnare il pieno ritorno alla normalità dei Giochi. “Saranno belli come sempre, forse anche di più”, ha detto dal palco Claudio Zeni. Giochi che, per la nuova struttura dell’Ente, dovranno aprirsi sempre di più verso l’esterno per farsi conoscere e apprezzare come meritano.

Ad assistere alla presentazione c’erano il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti, che nel suo intervento ha sottolineato la perfetta sintonia con i propositi espressi dal presidente Zeni, l’assessore alla cultura Barbara Bucari, il già procuratore generale della Repubblica, Fausto Cardella, una rappresentanza dell’Università degli Studi di Perugia, con cui l’Ente ha intenzione di avviare una proficua collaborazione, il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, colonnello Stefano Romano, il capitano della Compagnia Carabinieri Gubbio, capitano Fabio Del Sette, il comandante della stazione carabinieri di Gualdo Tadino, luogotenente Simone Mattei, il presidente e ideatore del Festival del Medioevo di Gubbio, Federico Fioravanti (e anche con questa prestigiosa rassegna, che si svolge in contemporanea con i Giochi, l’Ente intende avviare una sinergia), il giornalista Rai Massimo Angeletti, Rita Paltracca per Perugia 1416 eAnna Maria Romano, presidente dell’associazione culturale Clizia. 

Definiti i ruoli all’interno dell’Ente Giochi: Matteo Bebi sarà il vicepresidente e con Chiara Acaccia e Francesco Cioli curerà il settore storico-artistico e degli eventi, i confermati Alessandra Finetti e Damiano Fiorucci gestiranno la tesoreria, a Marta Mazzoni è stata affidata la segreteria, con l’ufficio stampa e comunicazione curato da Marco Gubbini e Lisa Chiavini, con quest’ultima che ha condotto la presentazione del palco del Talia.

Un riconoscimento è stato consegnato agli ex presidenti dell’Ente Giochi: Peppe Ascani, Paolo Campioni, Sergio Ponti, Cinzia Frappini e Antonio Pieretti, con i quali Zeni ha detto di voler instaurare una collaborazione. Al termine una pergamena di affiliazione all’Ente è stata consegnata a tutte quelle realtà che fanno parte pienamente del mondo dei Giochi: sbandieratori, balestrieri, chiarine, arcieri, fiondatori, tamburini, araldi di piazza e a Daniele Amoni in
rappresentanza dei fotografi che in quei giorni curano gli scatti della manifestazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giochi de le Porte, il presidente Zeni conquista i portaioli: portare la festa a livello nazionale, cultura e alleanza con Festival Medievo
PerugiaToday è in caricamento