rotate-mobile
Attualità

Ritardi nella raccolta rifiuti per cittadini positivi, Numerini: "Numeri di contagi alti, ma la situazione sta migliorando"

L'assessore Numerini in risposta all'interrogazione della consigliera pentastellata Morbello che aveva posto l'accento sui ritardi nella raccolta, chiedendo al consiglio comunale di riferire sui "tempi ed iter" che viene seguito per lo smaltimento

Ritardi nel servizio di raccolta di rifiuti speciali per utenti positivi al Covid. Un iter difficoltoso per la stessa Gesenu, visto l’alto numero di cittadini contagiati in questa seconda ondata di pandemia, che, tuttavia, il gestore, “ha affrontato con determinazione, non senza difficoltà e criticità”. È la risposta dell’assessore Otello Numerini in merito all’interrogazione della consigliera pentastellata Cristina Morbello che aveva posto l’accento su diverse problematiche riscontrare proprio sul servizio di raccolta per utenti risultati positivi.

Il servizio di recupero dei rifiuti Covid rappresenta l’ultima parte di una “catena” che parte direttamente da Usl 1 e Comune di Perugia. Il primo ha compito di comunicare all’ente il nome dei positivi ed è poi il Comune a trasmettere la comunicazione a Gesenu.

“Visti i numeri dei contagi, purtroppo, questo iter ha fatto registrare dei ritardi dal momento che i nominativi dei positivi non sono stati trasmessi a Gesenu tempestivamente o sono stati trasmessi in modo incompleto (mancanza degli indirizzi o dei numeri di telefono ecc.)”, ha teso sottolineare l’assessore. Con i numeri di contagi in calo, sta migliorando anche la riduzione dei tempi di intervento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nella raccolta rifiuti per cittadini positivi, Numerini: "Numeri di contagi alti, ma la situazione sta migliorando"

PerugiaToday è in caricamento