Gesenu si mette a nudo con il bilancio di sostenibilità: i numeri dell'azienda

L'azienda di gestione dei rifiuti ha messo a punto il documento, primo nel suo genere, per fotografare l'impatto a livello ambientale, sociale ed economico rispetto alla regione

Gesenu si mette a nudo. Con numeri e cifre, non prettamente quelle del bilancio di esercizio, ma quelli della sua sostenibilità, ambientale e sociale. Numeri per spiegare l'attività dell'azienda di gestione dei rifiuti dal punto di vista diverso. E' la prima realtà cosiddetta utility della regione che produce un documento di questo tipo, relativo all'attività 2018, ed è stato presentato oggi, 5 dicembre, nella sede di Confindustria Umbria. 

Si tratta, spiegano da Gesenu, di uno "strumento di comunicazione avanzato ed innovativo" alla cui redazione "ha partecipato l’intera struttura organizzativa della società, oltre alla collaborazione del presidente Wladimiro De Nunzio, e a tale scopo Gesenu ha effettuato per la prima volta un’analisi di materialità che ha interessato tutti i propri stakeholders. Le tematiche legate alla salvaguardia dell’ambiente, all’economia circolare ed all’etica del business sono quelle che sono state percepite come predominanti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gesenu si mette a nudo con il bilancio di sostenibilità: ambiente, economia e sociale, così opera l'azienda

Andando a guardare i numeri, in sintesi, l'azienda si è preoccupata di raccogliere 130.300 tonnellate di rifiuti e di trattarne 161.646, raggiungendo la soglia media del 71,1% di differenziata, producendo un valore economico di 75,9 milioni di euro. Da fonti rinnovabili, inoltre, sono stati prodotti 3.647 gigajoule di energia. Gesenu conta complessivamente 527 dipendenti e fornisce servizi a 310mila utenti. In calo, rispetto all'anno precedente, la produzione di anidride carbonica da parte dell'azienda nella sua attività complessiva, e se cresce il consumo energetico, aumenta quello da fonti rinnovabili. Un'attenzione all'ambiente che non può non partire dalla gestione propria di chi fornisce servizi in questo ambito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • IMPORTANTE E' stato ritrovato a Perugia un Gatto del Bengala: si cerca il proprietario

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento