rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Attualità

Quando la Pimpa (mezzo secolo, ma non lo dimostra) porta i ragazzini nella rinnovata Galleria. Un capolavoro fra ludico e formativo

Il mitico personaggio di Altan aiuta a conoscere e scoprire i capolavori perugini

Quando la Pimpa (mezzo secolo, ma non lo dimostra) porta i ragazzini nella rinnovata Galleria. Un capolavoro fra ludico e formativo. Ludendo discitur. I contenuti passano sempre… questione di linguaggio. Un prodotto editoriale ad alta valenza pedagogica… pur senza mostrarlo. Un libriccino che si chiama “Pimpa alla Galleria Nazionale dell’Umbria”, costituito da un simbolico viaggio, punteggiato da momenti di gioco. È il Grifo in prima persona ad accogliere la bianca cagnolini a pallini rossi, creatura di Altan che la realizzò su richiesta della figlia.

All’interno: dei giochi da effettuare sulla stessa guida, suggerimenti per l’esplorazione del Museo, adesivi e figurine da staccare. Foto e disegni si alternano a spiegazioni essenziali, ma precise. Labirinti e quiz, caccia al tesoro e scioglimento di misteri introducono notizie sulla Cappella dei Priori, sui Santi protettori, su opere significative. Non poteva mancare un incontro col Divin Pittore e con le sue tele. In quarta un disegno (da staccare) della Pimpa per sperimentare la tecnica dello spolvero. Ho messo alla prova la plaquette coi miei nipoti: funziona. La Pimpa, ovviamente, ha visitato le maggiori città italiane. Ci piace che abbia avuto occasione di fermarsi anche a Perugia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando la Pimpa (mezzo secolo, ma non lo dimostra) porta i ragazzini nella rinnovata Galleria. Un capolavoro fra ludico e formativo

PerugiaToday è in caricamento