Sabato, 13 Luglio 2024
Attualità

Acropoli e via Oberdan. Altre spaccate, ma diverso malvivente. Ambiguità fisiognomiche e ipotesi da verificare

Acropoli e via Oberdan. Altre spaccate, ma diverso malvivente. Ambiguità fisiognomiche e ipotesi da verificare.

Siamo stati i primi a dare notizia dei reiterati sfregi alla vetrina della Libreria Morlacchi nella piazza omonima (Piazza Morlacchi. Armato di piccozza sfonda per due volte la vetrina della libreria al civico 7: parla il proprietario). Eventi cui ha fatto seguito un analogo episodio contro la vetrina delle Paoline in piazza IV Novembre (Acropoli sotto scacco. L’odiatore di libri colpisce ancora. Sfondata la vetrina delle Paoline in piazza IV Novembre).

L’episodio di stanotte in via Oberdan (Perugia, furto con spaccata in via Oberdan: ladri portano via la cassa della Città del Sole) si inquadra in un diverso contesto e diversi attori, sui quali è lecito avanzare qualche precisazione.

In seguito a un dépistage compiuto dall’Inviato Cittadino in zona Morlacchi, sono uscite due distinte rappresentazioni del malvivente. I frame delle telecamere possono sciogliere l’enigma.

La prima descrizione – avvalorata da testimoni oculari – descrive il “martellatore” come persona di elevata statura, di corporatura robusta e ben vestito. Capelli rasati alle tempie con cresta centrale e occhialini. Dopo il primo colpo – raccontano – è tornato indietro e ne ha inferto un secondo. Si è quindi allontanato tranquillamente per via Maestà delle Volte. Una persona ha riferito alla polizia questa descrizione dell’evento, del personaggio e del suo modus operandi.

Un secondo profilo viene riferito invece a una persona di bassa statura, corpulento, vestito in modo trasandato. Al dire di abituali frequentatori dell’acropoli (fra le Logge di Braccio e le scalette dei Notari), questo tipo girellava da giorni con in mano un palo di quelli che si usano per proteggere il marciapiede con catenelle e dissuasori. Parlava anche da solo e si rivolgeva ai passanti con fare minaccioso, denotando comportamenti da attenzionare.

Il palo utilizzato per l’effrazione di via Oberdan è proprio del genere riferito alla seconda figura. Dunque, si tratta di persona diversa rispetto al picconatore di Morlacchi e Paoline.

Spaccate in centro storico, tra vandalismo e ladri in azione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acropoli e via Oberdan. Altre spaccate, ma diverso malvivente. Ambiguità fisiognomiche e ipotesi da verificare
PerugiaToday è in caricamento