Attualità

In attesa della festa del Perdono, a Gubbio si parla di Francesco e del lupo

Domenica 19, alle 19, alla chiesa di Santa Maria della Vittorina, presentazione del libro “Francesco e il lupo” di fra’ Pietro Maranesi (ofm), nel quadro dell’iniziativa “Attraverso Francesco, per scoprire la via della riconciliazione”

A Gubbio si parla del lupo di… Gubbio. Interessante presentazione in preparazione della tradizionale Festa del Perdono. Domenica 19, alle 19:00, alla Chiesa di Santa Maria della Vittorina, si propone il libro “Francesco e il lupo” di fra’ Pietro Maranesi (ofm), nel quadro dell’iniziativa “Attraverso Francesco, per scoprire la via della riconciliazione”.

Frate Francesco – si racconta dei “Fioretti” – ammansisce “fratello” lupo che terrorizzava la città con le sue minacciose incursioni. Un dialogo con le creature, ribadito nella famosa predica agli uccelli. Temi che, non a caso, toccano profondamente la nostra sensibilità, attenta alla questione ecologica, sotto il profilo naturalistico, etico e sociale. Da qui il profilo del santo serafico, riproposto come modello attualissimo per la sua speciale capacità nel ristabilire rapporti integrati tra l’uomo e la natura.

Il dialogo col lupo diviene metafora della difficile integrazione col diverso e con l’escluso. Rapporto ostacolato da colpevoli e solidi pregiudizi, radicati nella non-educazione al rispetto dell’alterità.

Foto Maranesi-3Padre Pietro Maranesi rilegge la parabola di Francesco e il lupo evidenziando l’importanza del ruolo svolto dal “mediatore politico”, nel tentativo di far superare al gruppo sociale le tensioni che normalmente nascono all’arrivo del “diverso”, giudicato come elemento pericoloso per la tenuta del sistema. Una lezione di civismo e di tolleranza da cui prendere l’innesco per porre in essere atteggiamenti costruttivi di pace e apertura al dialogo.

Pietro Maranesi, frate cappuccino, è docente di dogmatica presso l’Istituto superiore di Scienze religiose di Assisi e di Studi Francescani (ah, il ricordo di fra’ Stanislao da Campagnola, indimenticato maestro!) presso l’Istituto Teologico di Assisi e all’Antonianum di Roma. È autore di varie e qualificate pubblicazioni di sicuro interesse civile, politico e religioso.

Particolarmente attento ai fenomeni di carattere sociale e antropologico, Maranesi proporrà riflessioni di grande attualità nel momento storico che le società attraversano. Non senza conflitti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In attesa della festa del Perdono, a Gubbio si parla di Francesco e del lupo

PerugiaToday è in caricamento