Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO Arriva il Giro d'Italia, la Fontana Maggiore è spenta: che errore

Arriva il Giro, ma la Signora della piazza è in sciopero. Fontana Maggiore “spenta”, perfino in occasione del grande evento mediatico-sportivo. È stato un grosso errore. È come se Parigi si proponesse senza la Torre Eiffel, Roma senza il Colosseo

Arriva il Giro, ma la Signora della piazza è in sciopero. Fontana Maggiore “spenta”, perfino in occasione del grande evento mediatico-sportivo. È stato un grosso errore. È come se Parigi si proponesse senza la Torre Eiffel, Roma senza il Colosseo.

Da dove nasce il problema?

Era il 21 febbraio 2021, quando cadde nella vasca inferiore uno dei docci, a forma di protome animalesca, posti in circolo alla vasca superiore [Perugia, la Fontana Maggiore perde pezzi (perugiatoday.it)].

Cos’era accaduto?

Inutile girarci intorno. Si trattò di colpevole negligenza. In ogni caso. Come è certo, per l’assenza di un dovuto controllo e una necessaria manutenzione.

C’è una seconda ipotesi – tutta da dimostrare nei particolari, ma altamente probabile – che individua alla base dell’evento delle sollecitazioni provocate da pesi impropri (umani) inavvertitamente, e colpevolmente, esercitati sul doccio equino. Sono ampiamente circolate nei social (e viste dall’Inviato Cittadino) immagini eloquenti, scattate durante alcune operazioni di manutenzione.

Di tempo ne è passato fin troppo. E nulla (di definitivo) è stato fatto. Senza mettere in croce nessuno, il fatto certo è che quel doccio è caduto quasi quattro mesi fa e non si è trovato il tempo (o la voglia, o la capacità, fate voi!) di intervenire con un necessario restauro e riposizionamento.

Cosa si tratta di fare?

La questione è piuttosto semplice. Prima di tutto, quel bronzo - forse fuso dallo stesso Rosso Padellaro che ha realizzato la Coppa con sopra le portatrici d’acqua - non ha riportato danni particolari. Si nota l’orecchio sinistro con una lacuna, ma probabilmente è roba vecchia. È caduto da una distanza minima, dentro una zona protetta da una guaina interna. E il danno riportato è inesistente.

Come stanno le cose circa il danno. Osservando con un semplice telefonino, o un piccolo tele, si vede dove sta il problema. Veramente minimo. La frattura riguarda infatti il tubicino metallico che adduce l’acqua dalla vasca alla bocca bronzea per lo sfioro. Il tubicino si è spezzato (lasciamo stare le cause, sulle quali spetta ad altri indagare!). La testina è attualmente custodita in cassaforte dalla polizia municipale, come anticipammo qualche mese fa [Fontana Maggiore (perugiatoday.it)]. 

(foto esclusive Sandro Allegrini) 

Cosa serve? Solo ripristinare quel collegamento e tutto torna a funzionare alla perfezione.

A questo punto, pare però necessario effettuare un controllo sullo stato di salute delle altre bocche. Se sono in ordine, si sistemi e si rimetta al proprio posto quella protome col tubicino ammalorato e si riparta. Pare che ce ne siano altre poco stabili, sulle quali intervenire.

Ci voleva tanto? Non bastano quattro mesi per fare tutto questo (poco) che c’è da fare?

Intanto, la città si presenta alla festa del Giro con uno strappo nel vestito buono. Il vestito antico, quello bronzeo e lapideo che spicca al centro della piazza. Il garofano all’occhiello della Vetusta. La Regina della Piazza a testa bassa, mortificata, mogia e in disarmo. Come tutti noi.

Errore. Colossale errore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Arriva il Giro d'Italia, la Fontana Maggiore è spenta: che errore

PerugiaToday è in caricamento