Sabato, 31 Luglio 2021
Attualità

Fioritura a Castelluccio di Norcia, piano ufficiale per gestire turisti e visitatori: parcheggi, navette e libero accesso in moto e bici

Secco "no" delle Marche, ma l'urgenza dà il via libera alla proposta del Comune di Norcia: libero accesso a residenti e commercianti. Parcheggi su prenotazione per tutti

Il piano per l'accesso al Pian Grande per la fioritura prevede il libero accesso per residenti e commercianti, obbligo di prenotazione per accedere ai parcheggi individuati sulla corona dei Piani, servizio navette a pagamento e presenza del Soccorso Alpino Italiano e dei volontari di Protezione civile.

Un piano preparato dalla Prefettura di Perugia, ma che non ha incontrato il favore delle Province di Ascoli e Macerata che si sono dette, di insieme con i rispettivi Sindaci, assolutamente contrarie ad ogni iniziativa che non contemplasse il libero transito, senza possibilità di sosta e di fermata, indistintamente per tutti i giorni della settimana.

Nel corso della riunione svoltasi ieri il prefetto di Perugia Armando Gradone ha riepilogato la situazione e il Comune di Norcia ha proposto un piano che prevede: libero accesso per residenti, dimoranti ed esercenti attività economiche locali; per soggetti non deambulanti, per chi avesse raggiunto Castelluccio a piedi, in bici o in moto e per chi avesse la prenotazione in strutture di ristorazione e ricettive oltre ai bus turistici; Obbligo di prenotazione attraverso la piattaforma “ParchiAperti.it” di federparchi, per accedere ai parcheggi individuati sulla corona dei Piani, nei territori delle tre Province; Istituzione a cura delle Regioni Marche ed Umbria di un servizio di TPL a pagamento in modalità “navette” da tutti i luoghi di parcheggio per raggiungere il Pian Grande ed il Centro abitato di Castelluccio; Installazione di servizi igienici in tutti i parcheggi e sul Pian Grande; Copertura segnale WiFi ai varchi di controllo e nel Pian Grande; Apposizione di segnaletica di riferimento; Istituzione servizio di pronto intervento sanitario sul posto; Presenza del Soccorso Alpino Italiano e dei Volontari di Protezione Civile per le attività di logistica, presidio del territorio e supporto alle forze dell'ordine.

Un piano adottato con la contrarietà della parte marchigiana, ma che vista la ristrettezza dei tempi utili era necessario applicare con alcuni adattamenti: nei fine settimana del 3-4 e 10-11 luglio dal versante marchigiano, in auto, non sarà possibile accedere a Castelluccio, né da Castel Sant'Angelo sul Nera, né da Arquata del Tronto-Montegallo. Resterà consentito l'accesso anche da questi varchi ai soggetti autorizzati come sopra descritti. In tutti gli altri giorni sarà consentito il libero accesso a tutti gli autoveicoli, da tutti i varchi, senza però possibilità di sosta o di fermata. Resteranno ovviamente disponibili i parcheggi individuati nel territorio del Comune di Norcia, a Norcia capoluogo, Monti del Sole, Forca Canapine e Scentinelle. Non sarà previsto tuttavia, almeno inizialmente in questi giorni, il servizio navetta che potrà essere invece organizzata nei due week end previsti.

La Regione Umbria, attraverso l’assessorato alle Infrastrutture e Trasporti, ha dato piena disponibilità per favorire la migliore fruibilità viaria e logistica e quindi consentire di godere appieno dello spettacolo della Fioritura. Si consigliare, a quanti potranno, di recarsi a vedere lo stupendo spettacolo della fioritura, nei giorni feriali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fioritura a Castelluccio di Norcia, piano ufficiale per gestire turisti e visitatori: parcheggi, navette e libero accesso in moto e bici

PerugiaToday è in caricamento