menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torna l’antica Festa della Vergine Maria del Carmelo con la classica consegna dello scapolare

Lo "scapolare" in origine era un grembiule che i monaci indossavano sopra l'abito religioso durante il lavoro manuale. Col tempo assunse un vero e proprio significato simbolico

Si ripete oggi, a Perugia, l’antica Festa della Vergine Maria del Carmelo con la classica consegna dello scapolare. Ma la festa ha perso appeal, anche perché, ormai da anni, non viene più celebrata nella chiesa del Carmine, chiusa per  motivi di infiltrazioni e vari problemi strutturali. Oltre che per un’inarrestabile emorragia di residenti, di parroci, di fedeli. Da quasi un ventennio si tiene alla Pesa, nella chiesa di Santa Maria Nuova.

Lo "scapolare" in origine era un grembiule che i monaci solevano indossare sopra l'abito religioso durante il lavoro manuale. Col tempo assunse il significato simbolico del voler portare la croce di ogni giorno, come i veri seguaci di Gesù. Nell’Ordine religioso del Carmelo, lo scapolare divenne segno della decisione di vivere la vita come servi di Maria. E non è un caso che oggi la festa si celebri in una chiesa non solo viciniore al Carmine, ma anche intitolata alla Vergine.

Un tempo,  esisteva lo scapolare per i muratori, gli scalpellini, gli scaricatori e altri lavoratori a rischio. Venivano distribuiti scapolari anche ai bambini, sotto forma di sacchetto da portare al collo come presidio contro le malattie. Ora queste celebrazioni si sono appannate, perdendo un po’ del loro significato religioso e antropologico.

“Gli scapolari  che consegnerò oggi – dice don Mario Stefanoni, canonico della cattedrale e responsabile della chiesa dove celebra regolarmente - sono più piccoli di quelli di un tempo. Ma il significato simbolico non è cambiato”.

Tra venerdì e sabato si sono recitati rosari (alle 11 e alle 17:30) e oggi alle 17 si celebra messa e consegna dello scapolare. Sarà possibile vedere anche gli scapolari di una volta: uno lo detiene l’attrice e scrittrice perugina Faust Bennati che non mancherà di portarlo alla benedizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento