Festa dell'Albero, diciannove nuove piante messe a dimora per "cambiare il cambiamento climatico"

L'istituo comprensivo di Bevagna Cannara ha aderito all'iniziativa di Legambiente

Diciannove alberi arricchiscono, da oggi, 21 novembre, il territorio di Bevagna. Sono stati pianti in occasione della Festa dell’albero voluta da Legambiente con lo slogan ‘Un albero per il clima - #ChangeClimateChange’.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Annarita Falsacappa, ha organizzato una serie di iniziative disseminate sul territorio che hanno visto coinvolti gli alunni dell’Istituito comprensivo Bevagna Cannara, ai quali il sindaco e l’assessore con delega all’ambiente, Umberto Ernesto Bonetti, hanno consegnato una borraccia di alluminio per sensibilizzare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e ad un cambiamento di abitudini che possono risultare dannose per la conservazione dell’ambiente.

Nel dettaglio, 9 alberi sono stati piantati nel piazzale ‘Trattati di Roma’ insieme agli alunni della primaria di Bevagna; 6 all’ingresso degli impianti sportivi dove hanno partecipato gli alunni della secondaria di primo grado e 4 a Cantalupo presso il Monumento ai Caduti con la partecipazione degli alunni della primaria della frazione (in questo ultimo caso non si è trattato di alberi ma di arbusti poiché il parco è già molto fornito di alberi di grandi dimensioni).

La dirigente scolastica Francesca Lepri si è detta molto “soddisfatta dell’iniziativa voluta dal Comune reputandola importante sotto il profilo simbolico per le tematiche cruciali per il futuro dei ragazzi: rispetto dell’ambiente, pace e cambio di abitudini scorrette per quanto riguarda la plastica”.

“Ricordo quando ero bambina – ha detto il sindaco – abbiamo piantato tanti alberi insieme ai maestri. E molti di quelli oggi sono visibili a Bevagna. Come amministrazione comunale abbiamo voluto riprendere questa tradizione perché gli alberi danno quest’immagine di forza, bellezza, resistenza e protezione. Gli alberi ci riparano dal sole in estate, sono rifugio per gli uccelli il cui canto ci allieta, hanno nelle loro radici le zolle che proteggono il terreno dalle frane, ci danno ossigeno. Per cui piantare un albero vuol dire vederlo crescere, irrobustirsi, vederlo diventare grande e bello con una grande chioma. Ma talvolta, essendo esseri viventi, gli alberi si ammalano e diventano vecchi, vuoti dentro e bisogna abbatterli per garantire l’incolumità delle persone”.

“Gli alberi piantati questa mattina appartengono a diverse specie – ha spiegato l’assessore Bonetti – proprio per rispettare la biodiversità a garanzia di un paesaggio ricco da tutelare, che ha lo stesso valore dei nostri centri storici. Negli anni futuri, quando saranno cresciuti si potrà notare che impatto hanno, il colore delle foglie durante l’autunno, l’estate ed apprezzarne l’importanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche il discorso delle borracce è molto importante. Il Comune ha aderito alla direttiva europea dei Comuni plastic free per cui abbiamo adottato una delibera di indirizzo che inibisce l’utilizzo della plastica monouso in tutte le manifestazioni comunali e cerca di promuovere una cultura della riduzione della plastica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

Torna su
PerugiaToday è in caricamento