Lotta al fumo, il progetto di Federfarma nelle scuole: i migliori video degli studenti premiati dalla Sir

Laboratori interattivi, attività di prevenzione e sensibilizzazione sulla lotta al tabagismo: i migliori video ‘anti-fumo’ degli alunni premiati dai calciatori del Perugia e dai pallavolisti della Sir

Un progetto “anti fumo” da portare nelle scuole e sensibilizzare gli studenti sulle conseguenze del tabagismo. Si chiama “Un Calcio al Fumo Educational”, la grande campagna di sensibilizzazione promossa da Federfarma Umbria e Amar Odv (Associazione di Volontariato per le Malattie Respiratorie), organizzata da Caterina Soldi Planning&Events e Farma Service Centro Italia, protagonista fino al 16 novembre in molti istituti scolastici della provincia di Perugia, all’insegna della lotta al fumo e di tutte le tematiche ad essa fortemente collegate.

Grazie ai divulgatori scientifici di Psiquadro, organizzazione che si occupa da molti anni di comunicazione e didattica della scienza, gli studenti delle Scuole Medie Mario Grecchi di Castel del Piano e Fontignano hanno partecipato ai primi laboratori interattivi, ad accurati esperimenti chimico-fisici per constatare da vicino gli effetti nocivi delle sostanze contenute nella sigaretta ed all’esame di un polmone meccanico, il cui funzionamento ha evidenziato chiaramente le disfunzioni create dal tabagismo.

Non sono mancate le domande e le curiosità espresse dai ragazzi ai divulgatori, proprio a confermare come questo tema di tutela della salute resti di particolare interesse soprattutto nelle fasce più giovani. ‘Un Calcio al Fumo Educational’ è patrocinato da Regione dell’Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Federfarma Umbria, Usl Umbria1, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e di Novartis; nelle prossime settimane le lezioni si terranno in altre scuole del comprensorio perugino (Istituto Istruzione Superiore Giordano Bruno, Liceo Scientifico Statale Galileo Galilei, Scuola San Paolo, Istituto Tecnico Economico Tecnologico Aldo Capitini, Istituto Tecnico Tecnologico Statale Alessandro Volta), con gli studenti che anche in queste occasioni avranno la possibilità di confrontarsi con gli pneumologi responsabili del Servizio di Pneumologia Territoriale  di Perugia e Terni, il Dott. Marco Dottorini e il Dott. Roberto Tazza del comitato scientifico del progetto ed i farmacisti di Federfarma Umbria.

Ogni gruppo di progetto dovrà realizzare quindi un video messaggio anti-fumo dai quali verranno scelti i due più efficaci, premiati da delegazioni del Perugia Calcio e della Sir Volley Perugia che di buon grado hanno accettato di sostenere ‘Un Calcio al Fumo Educational’. La premiazione si svolgerà durante l’evento conclusivo del progetto, in programma sabato 16 novembre all’Istituto Capitini di Perugia, con la presentazione di Mauro Casciari, conduttore radiofonico noto a livello nazionale e perugino d’adozione e la partecipazione di tutti gli studenti e dei genitori affinché il messaggio di prevenzione e di tutela della salute giunga a tutto il nucleo familiare.

Durante la giornata i presenti potranno anche collegarsi in diretta tramite conferenza web con il congresso nazionale AIPO (Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri) per sottoporre agli esperti domande e valutazioni. Prevenzione, gioco di squadra, dialogo costruttivo: ‘Un Calcio al Fumo Educational’ vuole giocare la partita della salute.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento