Continua la rivoluzione Afas, restyling e nuovo look per la storica farmacia di Madonna Alta

Taglio del nastro per la farmacia numero 5. La sede storica, aperta negli anni '80, da oggi ha un nuovo look. Il presidente Puletti: "Un momento importante per Afas e per l'intero quartiere"

Taglio del nastro per la "nuova" farmacia comunale Afas di Madonna Alta, oggetto di un profondo e innovativo restyling sempre più a misura di cittadino. L'inaugurazione si è svolta in via Fabio Filzi, dove ha sede la storica farmacia che è stata aperta negli anni '80. "Continuano i percorsi di restyling avviati da Afas - commenta Raimondo Cerquiglini, direttore generale di Afas - Non è un capriccio, ma un servizio ricco di contenuti culturali e servizi alla cittadinanza". La farmacia, la numero 5, già negli anni '90 aveva subito un rinnovamento, ma è con oggi che vive la sua seconda nuova vita grazie a un progetto di restyling sintomo di un'attenzione alla qualità e alla salute dei cittadini.

"Afas - spiega il presidente Virgilio Puletti a Perugiatoday - in questi anni ha dato seguito a un percorso di ristrutturazione completa delle proprie farmacie. I prossimi interventi, oltre a questo di Madonna Alta, molto bello e complesso dal punto di vista finanziario, riguarderanno: la farmacia numero 8 di via Settevalli all'interno del centro commerciale Emisfero dove amplieremo gli spazi. Poi metteremo mano alla farmacia di Monteluce perché anche le farmacie Afas vogliono dare il proprio contributo a un quartiere che sta rinascendo. infine, a marzo, ristruttureremo completamente anche la farmacia di Ponte San Giovanni, un quartiere importante, tra i più popolosi di Perugia."

Perché questi restyling? "Innanzitutto - spiega il presidente Afas - per accogliere i cittadini, per far si che il momento di confronto e di consulenza della salute si realizzi in un ambiente confortevole e per permettere ai farmacisti di esprimere al meglio la loro mission professionale in un luogo favorevole". "Ci teniamo a precisare che questo tipo di investimenti Afas li ha fatti senza accedere a nessun tipo di finanziamento, ma solo con le proprie risorse perchè il bilancio dell'azienda che vuor dare salute, è in perfetta salute". 

Nuova illuminazione, nuova organizzazione degli spazi, non solo per accogliere al meglio i citadini, ma anche per creare un luogo di lavoro ideale e attento alla formazione dei tanti professionisti al servizio. E' questa la mission del progetto di ristrutturazione pensata da Afas, con l'obiettivo di prendersi cura al meglio della salute della comunità. Il presidente di Afas, Virgilio Puletti, durante il taglio del nastro ha sottolineato: "E' un momento importante per Afas, ma anche per il quartiere di Madonna Alta. Afas è un'azienda in salute che investe nel rinnovamento delle sue farmacie, nella formazione dei professionisti e nel fututo". 

Anche l'assessore ai servizi sociali del Comune di Perugia, Edi Cicchi, nel portare i saluti del Sindaco Andrea Romizi ha sottolineato come Afas sia un fiore all'occhiello del Comune di Perugia, "a misura di persona e di comunità". "Grazie perché attraverso il lavoro di squadra si crea benessere e si da una risposta importante ai quartieri. Stare nel territorio significa conoscere i bisogni dei cittadini e della collettività". Al taglio del nastro erano presenti anche il vice presidente Afas, Federico Ricci, Annalisa Mierla, membro del Consiglio di Amministrazione, Leonardo Varasano, presidente del Consiglio Comunale, e il diacono della parrocchia di Madonna Alta. 

Potrebbe interessarti

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Magione, incidente stradale tra tre auto a Montebuono: due feriti

  • La favola di Ferragosto: mamma Cristina e il piccolo Lorenzo più forti delle complicazioni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento