menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Facebook, la bufala dei 25 amici per ingannare l'algoritmo torna virale

E' sempre lo stesso e salta di bacheca e bacheca. E' una bufala enorme

E' tornata virale. L'unica cosa che cambia è che da 26 si è passati a 25 amici. E' la bufala per ingannare l'algoritmo di Facebook. Questa, per la precisione: "Come evitare di sentire gli stessi 25 amici di fb e nessun altro".

Il testo, copiato e incollato, rimbalza tra una bacheca e l'altra. E dice sempre questo::"La tua sezione notizie mostra di recente solo i post delle stesse poche persone, circa 25, più volte lo stesso, perché facebook ha un nuovo algoritmo. Il loro sistema sceglie le persone che leggono il tuo post. Tuttavia, vorrei scegliere per me, quindi, chiedo a tutti voi un favore. Se stai leggendo questo messaggio lasciami un commento veloce, un "ciao", un adesivo, qualsiasi cosa tu voglia, così sarai visualizzato nella mia sezione notizie. Altrimenti Facebook sceglie chi farmi vedere, e non ho bisogno di Facebook per scegliere i miei amici. I social media riguardano la comunicazione. Copia e incolla questo testo sulla tua bacheca in modo da poter godere di più interazione con tutti i tuoi contatti e bypassare il sistema. Grazie per la dritta da chi ha già copiato e incollato quanto sopra. Tieni il dito giu ' ovunque in questo post e "Copia" salta fuori. Clicca su "Copia", poi accedi alla tua pagina, avvia un nuovo post sulla tua pagina, poi metti il dito ovunque nel campo bianco. "incolla" salta su e clicca su incolla e voilà, hai appena copiato. - grazie". 

Già a febbraio Paolo Attivissimo, giornalista informatico e cacciatore di bufale, aveva smascherato la "truffa" sul suo blog. Ma è tornata alla carica, con i 25 amici. Una balla, perché è vero che Facebook ha cambiato l'algoritmo a inizio anno, ma le nuove regole del social fanno l'esatto contrario di quello che dice la bufala: premiano i post degli amici a discapito delle pagine e dei siti di notizie. Tantissimi gli umbri che sono caduti nella trappola. 

Come spiega Attivissimo, la cosa è migliore è non commentare, condividere o mettere like anche per dire che è una bufala. L'algoritmo di Facebook (quello vero), pensato per combattere le fake news, paradossalmente premierà il ranking dell'avviso aumentato dalle reazioni, rendendolo ancora più virale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento