rotate-mobile
Attualità

Sala dei Notari. Guest star Luana Cenciaioli. L’Etrusco tira forte e la Perugia archeologica ha un fascino irresistibile

Sala dei Notari. Guest star Luana Cenciaioli. L’Etrusco tira forte e la Perugia archeologica ha un fascino irresistibile.

Sotto i riflettori l’archeologa Luana Cenciaioli e la sua summa di scienza e sentimento “Perugia etrusca e romana. Archeologia di un territorio”. Partecipata presentazione, organizzata dal Soroptimist e coordinata da Gabrielle Agnusdei. Con un affettuoso fuori programma musicale, offerto dai ragazzi di Assiomi (Associazione Italiana Musica d’Insieme).

“Un’opera che è la sintesi di una vita al servizio della cultura e del dovere di custodia”, chiosa l’Assessore alla Cultura del Comune di Perugia Leonardo Varasano. Il quale è anche autore di una raffinata introduzione ove ricorda Galileo Guazzaroni e il suo “La più bella tra le città minori (Perugia)” in cui alla Vetusta viene riconosciuto il pregio del “fascino arcano” che l’avvolge [la recensione a breve nella rubrica LETTI PER VOI].

Il libro di Luana era già stato presentato il 23 ottobre, al Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria, da Maria Angela Turchetti e Simonetta Stopponi, accreditate addette ai lavori. Ma ha fatto ancora il pieno nella massima sala istituzionale cittadina.

Il compito della presentazione ufficiale a Francesco Roncalli di Montoro, figura di prestigio internazionale. Avvalendosi di uno slide molto efficace, l’etruscologo ha parlato di una situazione di straordinaria complessità sul piano sincronico e diacronico. Merito di Luana, fra gli altri, quello di aver saputo sapientemente intersecare la narrazione sigillando i frammenti e operando una ricostruzione completa e approfondita.

La scelta e lo scorrere delle immagini (a partire dal coperchio dell’urna cineraria di Aule Anei Marcna di Strozzacapponi) facilita l’esposizione. Che si dilata a macchia d’olio, con puntualizzazioni su singoli reperti di particolare interesse.

LUANA COLPISCE ANCORA. Mi sia consentito il ricordo di una collaborazione editoriale con Luana Cenciaioli. Non a caso, direttrice scientifica della manifestazione ponteggiana “Velimna. Gli Etruschi del fiume”. Mi era stato commissionato, da Antonello Palmerini, un volume che desse conto del lavoro di questa storica associazione del territorio (oggi celebra un fastoso/festoso ventennale), con riferimenti di natura poetica [Velimna. L'Etrusco colpisce ancora - S. Allegrini - Libro - Aguaplano - | IBS]. Misi alla frusta decine di autori dell’Accademia del Dónca, commissionando testi creativi in tema etrusco. Ne uscì un volume unico, per forma e contenuti. Con una copertina di Serena Cavallini e testi di rango. L’Introduzione, firmata da Luana, si chiama “L’Etrusco colpisce ancora” e costituisce un arguto riferimento a un film del brivido. Anche in quell’occasione, Luana si mostrò colta, amichevole, generosa, spiritosa. Del che ancora la ringrazio. Sulla scorta di quel titolo, oggi titolerei “Luana colpisce ancora”. Con le armi della cultura, della modestia e della gentilezza. Come solo pochi riescono a fare.

Gli etruschi e Velimna alla Sala dei Notari

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sala dei Notari. Guest star Luana Cenciaioli. L’Etrusco tira forte e la Perugia archeologica ha un fascino irresistibile

PerugiaToday è in caricamento