rotate-mobile
Attualità

Due giorni di esercitazione per i radioamatori di Perugia per comunicare in emergenza

Appuntamento sabato 2 e domenica 3 settembre al Colle della Trinità

I radioamatori di Perugia si ersercitano per le comunicazioni in emergenza. Appuntamento il 2 e 3 settembre 2023 presso il Colle della Trinità, alla presenza di autorità Comunali e Regionali con l’attivazione della Sala Radio della Prefettura di Perugia, del Centro Regionale di Protezione Civile in Foligno e di Stazioni radio presso i Comuni oggetto delle prove.

L'associazione radioamatori italiani sezione di Perugia prenderà parte a due manifestazioni radioamatoriali (Field Day HF I.A.R.U. Reg. 1 SSB – Memorial I0FLY Francesco Fiandra e Contest I.A.R.U. Reg. 1 VHF) durante le quali sarà possibile collegare, utilizzando stazioni radio configurate in regime di emergenza, centinaia di stazioni radioamatoriali sparse su tutto il territorio italiano e mondiale.

Le operazioni si svolgeranno, come ormai avviene da diversi anni, dal Colle della Trinità, confine fra i comuni di Perugia e Corciano, con il Patrocinio del Comune di Perugia. del Comune di Corciano e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani Umbria, saranno installate due distinte stazioni radio alimentate autonomamente da gruppi elettrogeni, con sistemi di antenna costruiti ed assemblati al momento, esattamente come avviene quando siamo chiamati a svolgere il nostro Servizio di Radioamatore in territori soggetti ad emergenza e privi di elettricità e comunicazioni ordinarie.

L'Ari sta effettuando da tempo, con frequenza sempre maggiore, questo tipo di test sul territorio locale, solo per citare le ultime operazioni recentemente svolte: 5 e 6 agosto dal Monte Serrasanta sopra Gualdo Tadino con il coinvolgimento di altri membri dell’Associazione Radioamatori Italiani di tutta l’Umbria con l’attivazione delle Prefetture di Perugia e di Terni, oltre che Stazioni dislocate all’interno o nei pressi di diversi C.O.C. della Regione e nei pressi della Sala Radio della Protezione Civile Regionale; 3 giugno da Pian di Massiano verificando la copertura da 9 CVA del Comune di Perugia; 14 maggio dalla Sala Radio della Prefettura di Perugia con mappatura UHF delle vie cittadine.

Queste attività consentono di avere una mappa reale di copertura radio su diverse frequenze radio assegnate al Servizio di Radioamatore sia a livello locale che mondiale, di mantenere sempre alto il livello di preparazione tecnica ed operativa dei nostri associati e di far conoscere anche ad altri volontari di Protezione Civile un corretto utilizzo delle radiocomunicazioni in emergenza.

Programma delle attività con inizio sabato 2 settembre 2023 e termine domenica 3 settembre:

08.30 montaggio delle tende da parte dei Gruppi Comunali di Protezione Civile del Comune di Perugia e del Comune di Corciano e montaggio delle antenne che saranno utilizzate durante le prove radio da parte dei radioamatori di A.R.I. Perugia

14.00 inizio prove VHF FM per copertura locale, durata circa 1 ora alla presenza di Autorità Comunali e Regionali

15.00 inizio trasmissioni in HF per 24 ore con mappatura mondiale

16.00 inizio trasmissioni in VHF per 24 ore con mappatura italiana ed europea.

Saranno effettuati tre tipi di test diversi per ottenere un miglior risultato:

Copertura in VHF FM su area regionale dalle 14 alle 15 di sabato 2

Copertura in HF Fonia a livello mondiale dalle 15 di sabato 2 alle 15 di domenica 3

Copertura in VHF Fonia/Telegrafia a livello italiano ed europeo dalle 16 di sabato 2 alle 16 di domenica 3

La prova di copertura VHF FM, senza l’utilizzo di Ponti Ripetitori, che si terrà dalle 14.00 alle 15.00 di sabato 2 settembre è finalizzata a verificare la possibilità di mettere in collegamento i Comuni della nostra Regione con le Prefetture di competenza e con il Centro Regionale di Protezione Civile, contemporaneamente fornirà utili informazioni per individuare zone dove piazzare, in eventuali situazioni di emergenza, ponti radio mobili o trasponder che consentano di eliminare eventuali zone d’ombra, il tutto in tempi rapidissimi e con risultati certi, cosa fondamentale in caso di emergenza reale.

Durante le operazioni i soci saranno a disposizione della cittadinanza per rispondere a tutte le domande di chi vuol conoscere da vicino il mondo radioamatoriale.

Per poter procedere correttamente alle prove di copertura radio si chiede alle Autorità competenti destinatarie della presente di: informare a livello periferico gli uffici di Polizia Locale e tutte le autorità di Vigilanza Territoriale competenti delle attività che saranno svolte nei luoghi selezionati sul territorio regionale; ai Comuni dove saranno effettuate le prove di comunicare eventuali luoghi preferenziali da testare (Comune, sede COC, CVA, Punti raccolta, ecc.); pubblicizzare attraverso i propri uffici stampa la manifestazione ed il suo scopo; sensibilizzare i Gruppi di Protezione Civile locale nell’affiancare sul territorio di competenza i Radioamatori A.R.I. durante le prove di copertura radio di sabato 2 Settembre ore 14.00 affinché apprendano direttamente come operare in radio con la massima efficienza.

Al termine delle operazioni radio si procederà allo smontaggio di tutte le strutture installate e alla bonifica del terreno circostante per rimuovere eventuali rifiuti.

I risultati delle prove saranno successivamente condivisi e discussi con tutte le autorità competenti al fine di fornire utili indicazioni operative in caso di emergenza su eventuali difficoltà di radiocomunicazione e relative soluzioni individuate durante i test eseguiti.

Radiomatori perugini si esercitano in emergenza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giorni di esercitazione per i radioamatori di Perugia per comunicare in emergenza

PerugiaToday è in caricamento