menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esche avvelenate per uccidere cani e lupi: la scoperta a Monte Santa M. Tiberina

Partita la bonifica e segnalata tutta l'area per evitare avvelenamenti

Trovate esche avvelenate in alcune aree boschive di Monte Santa Maria, in particolare nella zona del vocabolo Calberia verso la chiesa di Marcignano. Un'area frequentata da escursionisti e padroni di cani. Ma c'è il sospetto che le esche possono essere state immesse anche per nuocere ai lupi, animali protetti, che sono presenti nella zona. Il Comune è già intervenuto per bonificare l'area e segnalarle. In particolare si tratta di esche appese a dei tronchi degli alberi, ma non si escludono altri ritrovamenti in altre aree boschive. "Si prega di fare la massima attenzione, di consultare l'opuscolo "No ai bocconi avvelenati" presente sul sito del comune, e segnalare ogni caso sospetto. Si avvertono inoltre i cittadini che lo spargimento di esche avvelenate oltre ad essere un atto deplorevole è REATO e che l'episodio verrà segnalato alle autorità competenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento