Attualità

Enel, occhio ai truffatori senza scrupoli: i consigli per non essere raggirati

 “Nessuno è autorizzato a riscuotere o restituire somme di denaro a domicilio per conto di Enel". Dopo alcune segnalazioni, Enel torna a fornire alcuni consigli per non cadere nella rete di potenziali truffatori

Le truffe sono sempre dietro l’angolo. Ecco perché Enel energia, dopo alcune segnalazioni di potenziali raggiri in Umbria (in particolare nel territorio ternano) torna a fornire alcuni consigli per non cadere nel tranello di truffatori senza scrupoli. Per i cosiddetti contratti “porta a porta”, chiunque si presenti a domicilio per conto di Enel Energia, deve essere munito di tesserino plastificato con foto e dati di riconoscimento. Chi propone contratti a domicilio può richiedere di visionare l’ultima fattura per individuare insieme al cliente la proposta più adeguata ai suoi consumi e, solo in caso di adesione ad un’offerta, la bolletta può essere utilizzata per recuperare i dati relativi alla fornitura. “Gli agenti specializzati o gli smart agent di Enel Energia possono presentarsi al domicilio dei clienti anche senza appuntamento, l’importante è che rispettino la condotta suddetta”.

 “Nessuno è autorizzato a riscuotere o restituire somme di denaro a domicilio per conto di Enel. Al pari degli altri operatori presenti sul libero mercato, anche Enel Energia si avvale di agenti specializzati che possono presentare le nuove offerte al domicilio dei clienti: si tratta sempre di persone con tesserino di riconoscimento con indicazione del rapporto di smart agent o dell’agenzia partner incaricata della vendita”. Per tutte le verifiche del caso, si può accertare con una chiamata al numero verde 800900860 che l’agenzia di vendita faccia realmente parte di quelle che lavorano per Enel.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel, occhio ai truffatori senza scrupoli: i consigli per non essere raggirati

PerugiaToday è in caricamento