rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Attualità

INVIATO CITTADINO Cinque anni fa ci lasciava Emilio Spizzichino, talentuoso compositore e raffinato esecutore

Pur amando la musica tradizionale, Emilio era uno sperimentatore di melodie e sonorità

Cinque anni fa ci lasciava Emilio Spizzichino, talentuoso compositore e raffinato esecutore.

Si era formato al  "F. Morlacchi" di Perugia, con il M° Tullio Macoggi, che ne apprezzava il talento e l’inventiva. Pur vivendo del mestiere di bancario, Emilio aveva continuato a coltivare la passione musicale collaborando, dal 1981, col Canguasto di Franco Bicini e Mariella Chiarini.

Ha collaborato con la Rai e con televisioni private, come TEF. Ma soprattutto ha scritto tanto per il “cabaret alla perugina” col quale si divertiva un mondo. Sapeva proporre stacchi d’effetto o vere composizioni che davano valore aggiunto ai testi. In specie motivi romantici. L’ultima volta che lo sentii fu al Teatro Bicini, quando accompagnò Mariella in “Notturno perugino”.

È stato un musicista che ha lungamente amato Perugia e che è stato ricambiato con affetto dalla civitas perusina, per le sue spiccate doti professionali, oltre che per la straordinaria umanità. Personaggio schivo, ma amichevole, Emilio ci ha insegnato tanto. Soprattutto la modestia e la discrezione.

Pur amando la musica tradizionale, Emilio era uno sperimentatore di melodie e sonorità. La sua casa era piena di strumentazioni informatiche d’avanguardia con le quali aveva una straordinaria confidenza.

Quando scrivemmo l’“Inno a Perugia”. Personalmente ricordo quando scrivemmo questa canzone di forte caratura identitaria. Ci misi dentro tutto: la tramontana, il cioccolato, le vasche per il Corso, la Stranieri, Umbria Jazz, la torta col pregiutto e Sandro Penna…. Emilio mi registrò la base, canticchiandola. Poi fece una prova con Mariella. Quel motivo purtroppo attende ancora la pubblicazione.

Il suo “accompagno”, nella chiesetta antica di San Sisto, vide una folla di amici, perugini e non. In ragione della sua confessione religiosa, è sepolto al cimitero ebraico dietro l’Altare della Patria, al Monumentale di Perugia. È giusto ricordarlo e rammentarne le doti di calda umanità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Cinque anni fa ci lasciava Emilio Spizzichino, talentuoso compositore e raffinato esecutore

PerugiaToday è in caricamento