Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Emergenza calore: tre giorni da bollino rosso, con forti disagi e rischi per anziani e bambini

I servizi sanitari e sociali delle Asl e dei comuni umbri sono a disposizione per informazioni ed eventuali necessità di assistenza dei cittadini

Ondate di calore su tutta la regione per mercoledì 11 e giovedì 12 agosto con temperature massime di 36 gradi di temperatura.

"Il Livello di allerta 3 è il più elevato previsto dal Centro di Competenza del Ministero della Salute – sottolinea il Direttore regionale alla salute Massimo Braganti – e si registra quando le temperature rimangono molto elevate per più giorni consecutivi, sono spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione. Queste condizioni climatiche possono rappresentare un rischio per la salute della popolazione, in particolare nei soggetti a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. I servizi sanitari e sociali delle ASL e dei comuni umbri sono a disposizione per informazioni ed eventuali necessità di assistenza dei cittadini".

Estate in salute, mini guida per far fronte alle ondate di calore

In particolare, sui siti delle due ASL umbre è disponibile la guida “Estate in salute” con le indicazioni utili sui corretti comportamenti da tenere e sui contatti di riferimento in caso di necessità:

Mini guida con indicazioni utili alla popolazione per fronteggiare le ondate di calore

A seguito del bollettino trasmesso in data 10 agosto 2021, dal Centro di Competenza Nazionale del Ministero della Salute con il quale, anche per la giornata di giovedì 12 agosto 2021, è prevista la temperatura massima percepita di 36, con condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione a rischio, è estesa anche per la giornata di giovedì 12 agosto 2021 la fase di forte disagio.

Ecco la situazione per oggi e i prossimi giorni secondo il Comune di Perugia:

martedì 10 agosto – livello 2; disagio – 36°

mercoledì 11 agosto – livello 3; forte disagio – 36°

giovedì 12 agosto – livello 3; forte disagio – 36°

Si invita la popolazione a rischio ad adottare le seguenti misure qualora temperatura e l’umidità dell’aria aumentino:

Bere più liquidi (in particolare acqua);

Stare in casa o in zone ombreggiate e fresche e, se possibile, in ambienti condizionati nelle ore di maggiore insolazione (tra le 11 e le 15);

Ventilare l’abitazione;

Se si percepisce un surriscaldamento corporeo, aumentare la ventilazione, usare un condizionatore se è possibile;

Nelle ore più calde, se non si ha un condizionatore in casa, fare docce e bagni extra o recarsi in luoghi vicini in cui vi sia l’aria condizionata;

Indossare abiti leggeri, di colore chiaro, non aderenti, anzi sciolti, per permettere la circolazione dell’aria sul corpo;

Evitare esercizi fisici non necessari all’aperto o in luoghi non condizionati ed evitare l’esposizione inutile al sole diretto;

Nel caso in cui si debbano svolgere attività all’aria aperta: limitarle alle ore mattutine e serali;

Preferire pasti leggeri e fare attenzione all’opportuna conservazione dei cibi;

Non sostare in automobili ferme al sole né lasciare mai persone, specialmente bambini o anziani, né animali domestici in auto o altri veicoli chiusi;

Per conoscere i servizi a cui ci si può rivolgere in caso di necessità e per saper se e dove, nelle vicinanze dell’abitazione vi sono appositi luoghi per il sollievo dal caldo, Consultare il Piano Comunale di gestione delle ondate di calore 2020 pubblicato nel sito del Comune di Perugia – aree tematiche – piani e progetti – piano emergenza calore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza calore: tre giorni da bollino rosso, con forti disagi e rischi per anziani e bambini

PerugiaToday è in caricamento