Attualità

Il regalo del sindaco Bacchetta agli edicolanti della città: "Grazie per il lavoro svolto in questi mesi di pandemia"

Anche gli edicolanti in prima linea per garantire il diritto d'informazione nei difficili mesi di emergenza epidemiologica. Il primo cittadino di Città di Castello li omaggia con una copia della Costituzione

Gratitudine e riconoscenza a tutti gli edicolanti della città per il lavoro svolto dall’inizio di marzo ad oggi, garantendo sempre un servizio pubblico di grande impatto sociale. È con questo spirito che il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, ha voluto regalare una copia della Costituzione della Repubblica Italiana contrassegnata alla pagina dove spicca l’articolo 21, “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure” per ringraziare gli oltre sessanta edicolanti (fra attività di sola rivendita giornali, riviste, periodici e libri ed altre tipologie commerciali)  protagonisti, assieme ad altre categorie lavorative, di pagine di storia di vita quotidiana che rimarranno impresse per sempre nella storia delle comunità locali.

“In prima linea, su un versante diverso ovviamente da medici, operatori sanitari, forze dell’ordine, volontari, titolari di esercizi commerciali di prima necessità, ci siete stati sempre anche voi con le vostre edicole aperte quando la città era deserta e tutti erano nelle proprie abitazioni ed uscivano soltanto per fare acquisti di generi alimentari o nelle farmacie”. “Tanti però grazie a voi non hanno rinunciato ad uscire per acquistare un quotidiano, una rivista, un periodico e scambiare qualche parola di conforto attraverso la mascherina – ha proseguito il sindaco – sottolineando il “ruolo sociale e di incontro che da sempre le edicole svolgono nelle città e nei paesi anche lontani dai centri storici.” 

Attraverso i rappresentanti di Ordine Regionale dei Giornalisti, Paolo Puletti ed il Presidente del sindacato, Asu-Fnsi, Marco Baruffi, il sindaco Bacchetta, ha rivolto un caloroso appello alle istituzioni nazionali e regionali a “mettere mano quanto prima una vera e propria riforma di sistema dell’editoria e del comparto dell’informazione, al passo con I tempi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il regalo del sindaco Bacchetta agli edicolanti della città: "Grazie per il lavoro svolto in questi mesi di pandemia"

PerugiaToday è in caricamento