rotate-mobile
Attualità

INVIATO CITTADINO Elce, via Fratelli Purgotti: come ti beffo l’ecoisola

Se la telecamera funziona si possono beccare gli inquinatori

Via Fratelli Purgotti. Come ti beffo l’ecoisola. Ma, se la telecamera funziona, si possono beccare gli inquinatori.

Accade che l’isola ecologica di via Purgotti, in prossimità del parchetto dei Rimbocchi (quello con l’area per cani), sia un punto di riferimento per il quartiere.

Non sono poche le persone che conferiscono rifiuti, distinguendoli per tipologia. Insomma: facendo una differenziata efficiente.

Ma, nel mucchio, c’è sempre il solito inquinatore che, inspiegabilmente, porta fin lì i rifiuti e li lascia per terra. Omettendo, insomma, l’ultimo passaggio civile: quello di passare una carta, sfiorare lo sportello che si apre e depositare il materiale.

Inspiegabilmente, quei rifiuti (vetro, carta, plastica, biologico) vengono lasciati a terra.

Che ci vorrebbe a compiere l’ultimo atto di civiltà? La fatica di portare lì il rifiuto è fatta. Basterebbe completare l’operazione.

Dato che l’isola è dotata di telecamera, ci si chiede se non sia possibile individuare i responsabili.

A meno che, come dice qualcuno, la telecamera si attivi all’atto del passaggio della carta. In questo caso si verifica solo che si sia rispettata la tipologia del rifiuto, conferendolo nell’alloggiamento giusto.

Se le cose stanno così, c’è chi si domanda se non sia possibile tenere la telecamera costantemente attiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO Elce, via Fratelli Purgotti: come ti beffo l’ecoisola

PerugiaToday è in caricamento