rotate-mobile
Attualità

Due amministrazioni pubbliche sul podio del premio PA Social - Smartphone d'Oro per le migliori esperienze di comunicazione digitale

La Scuola Umbria di Amministrazione Pubblica e dll’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia ricevono due importanti riconoscimenti nazionali per l'efficacia di due delle proprie iniziative di comunicazione e informazione pubblica digitale

Due amministrazioni pubbliche umbre salgono sul podio delle eccellenze come migliori esperienze di comunicazione e informazione pubblica digitale. Si tratta della Scuola Umbria di Amministrazione Pubblica e dll’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. Ne dà notizia Simona Cortona, coordinatrice PA Social Umbria, all'indomani della cerimonia di premiazione della terza edizione del premio nazionale Smartphone d’oro ideato dall’ associazione PA Social.

Si è tenuta ieri, a Binario F di Roma, la cerimonia di premiazione della terza edizione del premio Smartphone d’oro ideato dall’ associazione PA Social e dedicato alle migliori esperienze di comunicazione e informazione pubblica digitale. 
La Scuola Umbria di Amministrazione Pubblica è arrivata seconda con il progetto di comunicazione e informazione digitale “Scuola Umbra TV”, mentre l’Ospedale Santa Maria della Misericordia si è aggiudicato il premio per la promozione della cultura digitale #DiCultHer con il video contro la violenza di genere realizzato in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donna. "Questo dimostra che c’è fermento tra gli enti nel campo della comunicazione digitale e l’uso dei social”, dichiara Cortona.

“La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, continua la coordinatrice umbra - entrata in PA Social quest’anno, è da anni impegnata nella formazione e valorizzazione dei dipendenti degli enti pubblici, ma da quest’anno si è arricchita di un nuovo progetto editoriale   diretto da Giorgio Pezza  che si è imposto per innovazione, originalità e utilità pubblica fra le 65 Pubbliche Amministrazioni, governative, universitarie e aziende pubbliche non solo locali, ma anche di rilevanza nazionale (INAIL, INPS e FORMEZ PA) che hanno partecipato al concorso nazionale”.
Protagoniste, invece del cortometraggio presentato dall’Ospedale di Perugia e realizzato con la collaborazione offerta dall'infermiere e videomaker Riccardo Regni,  le varie figure sanitarie che partecipano attivamente al percorso di presa in carico e accoglienza delle vittime di violenza in ospedale.

A ritirare il premio Simona Panzolini e Valentina Scarponi dell'Ufficio Comunicazione, Stampa e Relazioni esterne, insieme a Monia Ceccarelli, Roberta Gambelunghe e Valentina Agnelli infermiere del Pronto Soccorso e protagoniste del video.

Il Premio PA Social

Il premio è nato da un’ idea dell’associazione PA Social, la prima in Italia dedicata alla comunicazione e informazione digitale, per valorizzare le migliori esperienze del settore, che ne cura anche l`organizzazione. 
L`evento, presentato anche in diretta sui canali social dell`associazione, ha visto la consegna del premio oltre che alla prima classificata, l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari, anche alla Scuola Umbra TV, seconda, e al Comune di Arezzo, terzo posto. Il premio è stato realizzato a Murano dal maestro Mariano Memo.

Assegnati anche i premi premi tematici: "Video più social" al Comune di Roccella Ionica, "Servizi Pubblici" a Camera di Commercio delle Marche / INPS / Formez PA, "Turismo" al Comune di Campobasso, "Gestione Emergenze ed eventi" alla FNOPI, "Istruzione e ricerca", Università di Camerino, "Enti Locali" a Regione Toscana Giovani Sì, "Sanità" a AO Alessandria e ASST 7 Laghi, "Ambiente e sostenibilità" al Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, "Cultura" a Fondazione Marche Cultura e APT Basilicata. Premi Speciale Yes I Code all`Inail   e #Diculther/gender gap all` Ospedale di Perugia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due amministrazioni pubbliche sul podio del premio PA Social - Smartphone d'Oro per le migliori esperienze di comunicazione digitale

PerugiaToday è in caricamento