Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

INVIATO CITTADINO La protesta dei ristoratori del centro: "Pronti alla manifestazione"

La denuncia: "Se le cose non cambiano, chiudiamo bottega"

Figli e figliastri, osserva un ristoratore del centro storico. Insomma – sostiene il nostro interlocutore – non pare logico che a una distanza relativa dall’acropoli ci si possa comportare a proprio piacimento.

Ci si chiede se qualcuno debba essere praticamente condannato alla chiusura, mentre altri sono evidentemente favoriti per il fatto che continuano ad esercitare tranquillamente.

Dice testualmente: “Da domani sospendiamo l’attività per ferie e stiamo a vedere. Se le cose non cambiano, chiudiamo bottega”.

Questo cuoco-titolare lamenta poi la mancanza di controlli, sostenendo: “Ci sono stati, fino ad oggi, locali che chiudevano dentro i clienti andando ben oltre la mezzanotte con gli avventori all’interno. Ma nessuno, almeno a mia conoscenza, ha mosso un dito, pur sapendo quanto accadeva”.

“Ora – afferma – con questa chiusura alle 18:00, ci hanno dato il colpo di grazia”.

“Comunque – conclude – mercoledì alle 11:00 noi ristoratori, d’intesa con la Confcommercio, faremo una manifestazione per ribadire le criticità del settore. E riferiremo anche di situazioni illegali che hanno creato disparità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INVIATO CITTADINO La protesta dei ristoratori del centro: "Pronti alla manifestazione"

PerugiaToday è in caricamento