rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Dossier | Fumetti: l'Umbria spacca anche in questo settore. E non mancano le eccellenze. Dati, vendite, mode e parlano gli esperti

L'Associazione Italiana Editori (Aie), in collaborazione con Lucca Crea, ha di recente pubblicato il primo approfondimento sull’andamento del mercato del fumetto in Italia con particolare riferimento ai negozi specializzati, le fumetterie. Questa indagine ha rivelato che nel 2021 le vendite in queste sedi ammontano a 55,4 milioni di euro, più di un terzo di quelle totali (155,7 milioni), in aumento del 44% rispetto al 2021, quando il fumetto era stato protagonista indiscusso del mercato del libro italiano con 11.543 milioni di copie vendute, per un valore a prezzo di copertina di 100,245 milioni, con una crescita del 256% di copie vendute rispetto al 2019 pre-pandemia (3.242 milioni di copie per 36,450 milioni di euro di valore a prezzo di copertina). Sommando a questi i 100,3 milioni di euro di vendite nei tradizionali canali trade (librerie fisiche e online e supermercati, escluse le edicole), si arriva al totale di 155,7 milioni in un anno.

Ad essere precisi mancano all’appello i dati relativi alle vendite di fumetti sul mercato dell’usato online, come ad esempio portali tipo eBay, che effettivamente permettono di reperire l’introvabile, anche se a volte a prezzi davvero esorbitanti. Nel 2021 il genere di libro che ha avuto la crescita maggiore è stato il manga, passato da 11,2 milioni di euro di vendite nel 2019 a 58,3 milioni di euro nel 2021. Dei 100,245 milioni di euro spesi in fumetti acquistati nelle librerie e nei supermercati nel 2021, 58,3 milioni (il 58,1%) sono manga, 29,7 milioni (il 29,7%) graphic novel, fumetti e comic strip, 12,2 milioni (il 12,2%) fumetti per bambini e ragazzi. I dati a livello nazionale. Nel 2021 le vendite di fumetti sono aumentate del 95% rispetto all'anno precedente nei canali trade e del 44% nelle librerie di fumetti. Oltre sei librerie di fumetti su dieci in Italia (il 66%) sono nate dopo il 2011, mentre solo il 18% ha aperto prima del 2000. Complessivamente, l’assortimento medio è di 5.500 titoli e 18.600 copie.

Inoltre quasi una fumetteria su due (46%) vende sia libri nuovi sia libri usati, il 67% ha un sito web e l'81% di esse effettua vendite online (in modo diretto – 42% - o appoggiandosi ad altre piattaforme – 39%). Ma a sorpresa, il 73% di chi compra fumetti preferisce le fumetterie per la possibilità di scambiare e chiedere consigli al negoziante. Quanto alla presenza sui social network, il più diffuso è Facebook: vi sono presenti tutte le librerie interpellate; segue Instagram con un ottimo 94%. A debita distanza TikTok (18%), Twitter (12%), Twitch (6%) e Telegram (3%). Quanto a diffusione sul territorio, anche in questo caso il Centro-Nord la fa da padrone con il 73,7 %; la regione in cui sono più presenti è la Lombardia (67), seguita da Emilia Romagna (51), con Piemonte e Lazio a pari merito (48). Poco diffuse invece al Sud: vi è soltanto il 26,3%. La maggior concentrazione si ha in Campania (41), Puglia (27) e Sicilia (24). Le regioni con meno fumetterie sono Basilicata (2) e Calabria (5). 

Addirittura zero in Molise - ha chiuso definitivamente di recente l'unica presente nella regione: L'Angolo a Fumetti di Campobasso. In Umbria ci sono 10 fumetterie: a Perugia e provincia si va dalla leader di settore Star Shop - che ha una sede a Bastia Umbra, aperta nel 2022, e due sedi nel capoluogo: Star Shop Fumetti e Gadget, adiacente al centro storico, e Star Shop my World presso il centro commerciale Gherlinda di Corciano - a Perugia Comics Books & Comics, sempre a Perugia. Inoltre La Fumetteria, Comics & More a Magione; TA-DA Fumetteria di Città di Castello; Fumetteria Centro del Mondo Games e Time Foligno a Foligno. A Terni, invece: Delirio... about Comics e Antani Comics, libreria del fumetto. Se per numero e diffusione siamo ben lontani dalla media nel centro nord, l'importanza della fetta di mercato che
interessa la regione non è da sottovalutare.

 "Il fumetto, soprattutto il genere anime, è stato scoperto o riscoperto durante la pandemia" - racconta Giuliana Baiocco, assistente alla vendita da 30 anni per Star Shop - "Soprattutto gli adolescenti, trovandosi improvvisamente rinchiusi in casa durante i diversi lockdown, si sono lasciati incuriosire da quanto era stato proposto sullo schermo dalle varie piattaforme di streaming che ha poi fatto da traino per l'acquisto della versione cartacea". "Da lì non si sono più fermati, riscoprendo anche proposte più classiche" - continua Ilaria D'Auria, collega di Giuliana – “È letteralmente esploso un interesse sopratutto in persone che fino a tre anni fa non si erano mai avvicinate a questo genere”. "Confermo il trend assolutamente in crescita anche nei punti vendita Star Shop my word" - spiega inoltre Monica Cavallerin, manager di Star Shop - "Star Shop Distribuzione insieme alla casa editrice Star Comics, entrambe un’eccellenza umbra, presenti da 30 anni a livello nazionale, sono state tra le prime ad aver creduto nel valore culturale di questo genere letterario. Ma soprattutto sono state le prime ad aver favorito la vendita in luoghi specifici come le fumetterie, una scelta vincente anche come punti di riferimento e d'incontro per gli appassionati e non solo. A conferma di ciò, l'acquisizione a giugno scorso della casa editrice Star Comics da parte di uno dei colossi dell'editoria italiana quale è Mondadori”.

“Siamo stati tra i promotori del Lucca Comics & Games” – aggiunge con orgoglio Silvia Boccolacci, direttrice di Star Shop – “che, già da quando non era ancora un fenomeno culturale di massa, ha fatto breccia nel cuore di tanti appassionati e collezionisti grazie alla collaborazione di tanti autori che siamo riusciti a coinvolgere”. Inoltre la nostra regione ospita una delle più grandi biblioteche italiane del settore: la Biblioteca delle Nuvole, specializzata appunto in fumetto e illustrazione. L’ingresso è libero e la consultazione gratuita. Si può usufruire di un servizio prestiti e del prestito interbibliotecario. Inoltre, è possibile organizzare visite guidate su appuntamento.

Il suo patrimonio di oltre 60.000 volumi (in continua crescita) – tra fumetti, manga, riviste specializzate, monografie, raccolte, libri illustrati – è gestito dai volontari dell’Associazione Umbria Fumetto. La regione è stata di recente protagonista, inoltre, dello straordinario racconto intitolato: La grande storia dell'Umbria a fumetti. Attraverso 26 capitoli, in modo divertente e originale, le tavole ripercorrono la storia di una regione poliedrica, passando in rassegna gli avvenimenti principali e i personaggi più significativi. Un mix straordinario di rigore storico ed intelligente intrattenimento firmato da due personaggi di primo piano come Valter Corelli e Moreno Chiacchiera.

Dai dati che si stanno raccogliendo per il 2022, il trend sembra mantenere il segno positivo: anche se nel primo quadrimestre del 2022 il mercato del libro è risultato in leggera flessione rispetto al 2021 - con una vendita pari a 32 milioni di libri (- 2,5%) nei canali trade (librerie fisiche e online e grande distribuzione) per un valore pari a 469 milioni di euro (-3,7%) - rispetto al 2019 pre-pandemia sono state vendute 5 milioni di copie in più (+17%) corrispondenti a 65 milioni di euro di valore a prezzo di copertina (+16%). Tra le cause di questa flessione c’è da tenere in considerazione l’aumento del prezzo della carta (oltre l’80% rispetto al gennaio 2021), l’inflazione e il calo dell’indice di fiducia delle famiglie, passato dal 117,7 di dicembre 2021 a 100 di aprile 2022. Le librerie online, che nel periodo di pandemia avevano fatto registrare picchi di vendite importanti, ora sono in calo, mentre quelle fisiche tornano a essere il canale preferito e il riferimento principale per l’acquisto. Senza contare che gli impegni lavorativi hanno ripreso il loro iter normale con la conseguente riduzione dei tempi da dedicare all’intrattenimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dossier | Fumetti: l'Umbria spacca anche in questo settore. E non mancano le eccellenze. Dati, vendite, mode e parlano gli esperti

PerugiaToday è in caricamento