Attualità

Premio Laura Cipollone, riconoscimenti online per le vincitrici con opere sulle donne e le questioni di genere

Presentato il nuovo bando per l’anno accademico 2019-2020, pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Umbria n. 14 del 9 marzo 2021, con scadenza 31 agosto 2021

Sono Chiara Montaldini, Sara Jouhari, Aurora Bianchi, Arianna Gustinelli, Giulia Santoni e Giulia Fiorucci sono le vincitrici del premio per tesi di laurea “Laura Cipollone”, bandito annualmente dal Centro Pari Opportunità della Regione Umbria per valorizzare e diffondere le migliori tesi di laurea “che abbiano un rilevante e innovativo approccio di genere nell’ambito di qualsiasi disciplina di studio e ricerca”.

Sono state premiate le migliori tesi di laurea che hanno partecipato a due bandi: per laureate e laureati nell’anno accademico 2016/2017 e per laureate e laureati negli anni accademici 2017/2018 e 2018/2019. La cerimonia è stata introdotta dall’intervento della presidente del Centro regionale Pari Opportunità, Caterina Grechi.  

La Commissione esaminatrice, composta da Elda Rossi (presidente) e da Patrizia Tabacchini e Vittorina Sbaraglini, per gli anni accademici 2017-2018 e 2018-2019, ha posto sul podio al primo psoto Chiara Montaldini, per la tesi dal titolo “Maternità e Carcere: “I diritti di una madre nello stato di detenzione”. Secondo la Commissione, “l’elaborato pone l’accento sulla questione della ‘maternità ristretta’, non solo tra i temi dimenticati nel mondo penitenziario, ma anche su una condizione vissuta dall’universo femminile”.

Secondo premio a Sara Jouhari, con la tesi di laurea “Le mutilazioni genitali femminili. Il ruolo degli organismi regionali e nazionali in Africa occidentale: il caso studio del Mali”. La motivazione evidenzia che “la tesi pone l’attenzione sulle mutilazioni genitali femminili, una grave forma di violenza di genere, che lascia profonde cicatrici fisiche e psicologiche nella vita delle vittime. È una problematica che si sta affacciando sul nostro scenario nazionale e regionale, pertanto necessita di essere affrontata”.

Terzo premio ad Aurora Bianchi per la tesi dal titolo “Maria Zambrano: ragione poetica e relazione” con la quale ha messo in evidenza “l’opera di una filosofa, Maria Zambrano, che da donna ha guardato le cose ‘attraverso l’anima’ ed ha affrontato domande attuali che l’uomo, nello stesso tempo, si pone da sempre. Maria Zambrano sostiene che le esperienze dolorose sono nel contempo rivelative perché solo attraverso di esse l’essere umano può “disnascere”, ovvero può ripercorrere gli eventi della propria vita per poter accettare ciò che è avvenuto e rinascere in altro”.

Per l’anno accademico 2016/2017, la Commissione esaminatrice composta da Roberta Veltrini (presidente) e da Gaia Corrieri, Antonella Piccotti e Paola Maccaglia ha attribuito il primo premio ad Arianna Gustinelli per la tesi “Dalla parte delle bambine e dalla parte delle donne: l’analisi esistenzialista di miti e favole da Simone de Beauvoir a Francesca Cavallo e Elena Favilli”. Secondo premio a Giulia Santoni, per la tesi “Online Sexual Harassment. Una ricerca sperimentale”, e terzo premio a Giulia Fiorucci, per la tesi “Indagine conoscitiva sull’uso della contraccezione in puerperio”. Menzione speciale a Martina Allegrucci, per la tesi “Odor d’aria. Una lettura di ‘Flora’ (1898) di Maria Alinda Bonacci Brunamonti”.

Al termine della cerimonia di premiazione, la presidente della Commissione del Premio, Elda Rossi, ha presentato il nuovo bando del Premio per Tesi di Laurea “Laura Cipollone” per l’anno accademico 2019-2020, pubblicato sul Bur-Bollettino Ufficiale della Regione Umbria n.14 del 9 marzo 2021, con scadenza 31 agosto 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premio Laura Cipollone, riconoscimenti online per le vincitrici con opere sulle donne e le questioni di genere

PerugiaToday è in caricamento