menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bel gesto di vicinanza alla città: i militari dell'Esercito donano il sangue in ospedale

La donazione è stata organizzata dal dottor Mauro Marchesi, direttore del Servizio Immunotrasfusionale, dal Tenente Colonnello dottor Gaetano Nappi, direttore dell’ospedale da campo e dal Tenente Colonnello Mario Galati

Donazione di sangue da parte dei militari dell’Esercito. Un bel gesto di vicinanza alla città, quello dei soldati, per ricambiare la solidarietà e l’accoglienza ricevute a Perugia. L’Esercito è impiegato in questo periodo di emergenza epidemiologica, a supporto della sanità grazie all’ospedale da campo allestito fuori dal nosocomio perugino.

La donazione è stata organizzata dal dottor Mauro Marchesi, direttore del Servizio Immunotrasfusionale, dal Tenente Colonnello dottor Gaetano Nappi, direttore dell’ospedale da campo e dal Tenente Colonnello Mario Galati, comandante del 10° Reparto di Sanità "Napoli" di Persano, in provincia di Salerno, che hanno programmato gli accessi dei militari anche per tutto il mese di gennaio tenendo conto dei turni di servizio nell’ospedale da campo e della normativa anticovid.

“La donazione di sangue è indentificata comunemente come un gesto semplice di generosità, ma io vorrei aggiungere che è un atto molto significativo perché fa la differenza per qualcuno in difficoltà e ha delle conseguenze importanti sulla vita delle persone” - ha sottolineato il commissario straordinario dell’azienda ospedaliera – “Questa forte integrazione con l’Esercito, oltre ad aver dato risposte concrete all’emergenza pandemica (57 ricoveri finora) ci ha portato ad una crescita non solo professionale ma anche umana, grazie allo scambio di esperienze che abbiamo quotidianamente con tutti i militari impiegati nell’ospedale da campo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento