menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bel gesto, azienda umbra dona 26mila euro alle famiglie croate in difficoltà

“Il nostro contributo - precisa Marco Farchioni - fa parte di una più ampia iniziativa di responsabilità sociale della nostra impresa che parte ovviamente dall’Italia"

Un gel gesto per aiutare le famiglie croate più bisognose colpite dalla pandemia. La donazione di 26mila euro, per garantire la consegna di più di 45 mila pacchi alimentari, è stata fatta dall’azienda umbria Farchioni Oli che collabora con la Croce Rossa della Croazia al progetto di assistenza "Vaš dar za pravu stvar" (in italiano "Il tuo dono per la cosa giusta”), partito nell’aprile del 2020.

Dall'inizio dell’epidemia, la Croce Rossa croata ha distribuito alla popolazione in difficoltà delle regioni di Zagabria, Fiume e Spalato più di 43 mila pacchetti di generi alimentari non deperibili: farina, olio, sale, pasta, carne e pesce in scatola, sacchetti per minestre, ecc.  Tra i beneficiari: i pazienti Covid-19 nel periodo di isolamento (più di mille pacchi), i disoccupati che hanno perso il lavoro durante la prima ondata di infezioni e che non hanno potuto acquisire ristori o indennità tramite il Servizio per l'occupazione croato (4.757 pacchetti), le famiglie con tre o più figli con reddito minimo che sono state ulteriormente colpite dalla crisi (978 pacchetti), i genitori single con reddito minimo che hanno visto l’aggravarsi delle loro condizioni negli ultimi mesi (929 pacchetti), altri gruppi sociali ed economici svantaggiati tra cui famiglie indigenti, anziani, persone con disabilità, ecc. (35.605 pacchetti).

“La Croazia è una nazione amica dell’Italia. I prodotti italiani - e i nostri in particolare - sono molto apprezzati. Ci è sembrato naturale ricambiare questo grande affetto mettendo a disposizione le nostre risorse per sostenere le famiglie più bisognose. Sono loro che, a causa di una terribile infezione, conoscono in questi mesi difficoltà impossibili da superare senza adeguati sostegni”. A parlare è Marco Farchioni, manager dell’azienda. “Come ci ha di recente comunicato la Croce Rossa locale - aggiunge Farchioni - sono ancora in distribuzione 3390 pacchi, tutti destinati alle famiglie socialmente svantaggiate, che vivono normalmente in condizioni di vita difficili. Situazioni radicalmente aggravate negli ultimi mesi a causa della situazione con Covid-19”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linfoma di Hodgkin, nuova terapia di precisione contro il tumore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento