Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

Lotta al Covid, il gesto di Avis: donazione di mascherine a undici reparti dell'ospedale di Perugia

La consegna di 1.300 mascherine Fp2 avverrà il 22 gennaio. Rasimelli: "Un piccolissimo gesto di riconoscimento per i nostri operatori sanitari che ci stanno aiutando a superare questa pandemia con il loro impeccabile lavoro"

Milletrecento mascherine Fp2 saranno donate da Avis a undici reparti dell’ospedale Santa Maria della Misericordia in prima linea nella lotta contro il Covid, oltre ai reparti di Oncologia e al Centro Trasfusionale.

La consegna dei dispositivi avverrà venerdì 22 gennaio presso la sala “Rita Levi Montalcini” della palazzina Creo dell’Ospedale alla presenza del direttore generale Marcello Giannico, dei primari dei reparti coinvolti, del presidente Avis Perugia Fabrizio Rasimelli, di Marco Tortoioli promotore dell’iniziativa, oltre ai Consiglieri e Volontari di Avis Perugia. L’evento si svolgerà nel massimo rispetto delle normative anti-Covid e le presenze saranno scaglionate, per garantire il distanziamento sociale.

“Questa donazione è solo un piccolissimo gesto di riconoscimento per i nostri operatori sanitari che ci stanno aiutando a superare questa pandemia con il loro impeccabile lavoro – sottolinea il Presidente Avis Perugia, Fabrizio Rasimelli –. Come Avis abbiamo voluto premiarli non solo fornendo materiale sanitario necessario allo svolgimento del lavoro, ma anche con un attestato di merito che, nel nostro piccolo, serve a far capire che la comunità perugina gli è vicino”.

Intanto è in programma per mercoledì 27 gennaio l’evento online organizzato da Avis per premiare i donatori che hanno raggiunto le 100 donazioni e andranno a formare il club “+Cento Avis Perugia.”

Il club oltre ad essere un riconoscimento personale per le persone che tanto hanno dato alla salute pubblica, vuole essere anche uno stimolo per tutti i donatori e un “esempio” per chi lo vuole diventare.

“Nonostante i buoni risultati ottenuti nel 2020 con un leggero aumento rispetto al già ottimo risultato del 2019 – puntualizza il presidente Rasimelli – non possiamo ritenerci altrettanto soddisfatti per l’andamento complessivo regionale che vede un ulteriore calo delle donazioni ed è per questo che chiediamo l’aiuto di tutti, soprattutto in questo periodo, donare non è mai stato importante come in questo momento”. L’evento di mercoledì anticipa l’assemblea annuale che è stata posticipata ad aprile 2021, durante la quale sarà rieletto il consiglio direttivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al Covid, il gesto di Avis: donazione di mascherine a undici reparti dell'ospedale di Perugia

PerugiaToday è in caricamento