Dal "Penna Ricci" alle scuole, cento anni di presenza salesiana a Perugia

Il vescovo ausiliare monsignor Marco Salvi: "La presenza salesiana è parte integrante del 'villaggio educativo' della nostra città". Gli appuntamenti con il centenario

La presenza salesiana a Perugia risale al 1922, quando fu aperto un orfanotrofio, il “Penna Ricci”, con annesso convitto per ragazzi poveri. Nel 1959 si realizzò l’attuale sede, grande e accogliente che fu inaugurata con l’apertura della scuola media. Più avanti si dette il via al liceo classico, chiuso nel 1981. Nel 2010 la chiusura della scuola media e la trasformazione della struttura in convitto per studenti universitari.

Tra gli ex allievi dell’istituto Don Bosco di Perugia si possono ricordare artisti e missionari come Artemio Giovagnoni e Armando Catrana, politici come Francesco Mandarini (ex-presidente della Regione), il professor Gaetano Mollo, i primari e medici Fausto Santeusanio, Angelo Quattrini e Franco Piccioni, Franco Moriconi, già preside di Veterinaria e poi rettore, Augusto Bocchini, già presidente di Federagricoltori o professionisti come l’avvocato Alberto Stafficci.

“Cento anni di futuro” è il tema delle celebrazioni promosse dalla comunità salesiana perugina e dalla diocesi di Perugia.

L’appuntamento che apre il triennio di preparazione al centenario è in programma domenica 2 febbraio, a partire dalle ore 10, presso l’Istituto “Don Bosco” a cui sono stati invitati il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, il rettore dell’Università degli Studi Maurizio Oliverio e la prorettrice dell’Università per stranieri Donatella Gambini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel triennio si svolgeranno altre iniziative, ad iniziare dal 23 aprile quando in città si terrà l’assemblea nazionale della formazione professionale CNOS-FAP con il coinvolgimento anche degli organismi Ue preposti in materia, poi un’opera caritativo-sociale, uno studio sull’influenza salesiana nella società perugina, sino alla riproposizione della storica processione di Maria Ausiliatrice, la “Maestra di don Bosco”, il 24 maggio 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie B, Perugia-Pescara 4-5 ai rigori: l'incubo si avvera, il Grifo torna in C

  • Pescara-Perugia 2-1, al posto di Oddo parla Goretti che accusa: "Sottil antisportivo"

  • Perugia-Pescara, Grifo retrocesso ai rigori: i tifosi aspettano fuori dal Curi

  • Questo matrimonio non si deve fare, intervengono i Carabinieri e sventano le nozze combinate

  • Coronavirus in Umbria, quattro bambini positivi: "Tutti asintomatici e in isolamento"

  • La nuova Miss Mondo Umbria è la 18enne perugina Viola Duranti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento