Attualità

La vetrina di Sandri in corso Vannucci offre un tris di sculture... al bacio. Opera dell’artista Flavia Garreffa. Da Canova a Rodin

La vetrina di Sandri in corso Vannucci offre un tris di splendide sculture che omaggiano il bacio attraverso i secoli. Si tratta di un’opera dell’artista Flavia Garreffa, già omaggiata con un premio significativo per il suo lavoro di notevole livello [INVIATO CITTADINO La vetrina di Sandri celebra l’apoteosi del panettone (perugiatoday.it)].

In cima la riproduzione dell’opera di Antonio Canova “Amore e Psiche”, col momento in cui il dio risveglia con un bacio la sua amante. Conpare anche “Bacio” (Le Baiser), gruppo scultoreo di Auguste Rodin, inizialmente intitolato “Francesca da Rimini”, in riferimento all’episodio narrato nel V Canto della Commedia dantesca.

La giovane artista, apprezzata cake manager, è una calabrese adottata dalla Città del Grifo e formata alla Scuola di Pasticceria dell’Università dei Sapori di Perugia.

Stavolta si esprime in modo raffinato che trae ispirazione da capolavori dell’arte scultorea.

La materia prima è costituita da pasta di zucchero scolpita a mano. Notevole l’effetto marmorizzato, ottenuto con un paziente lavoro di ricerca.

Le tre sculture “al bacio” sono collocare in un contesto di stampo neoclassico, caratterizzato da colonne e capitelli. Il nitore simula il marmo bianco di Carrara. Figure divine e umane, sommariamente abbigliate o seminude, coinvolte in un bacio appassionato. Un omaggio all’arte e anche al prodotto cioccolatiero identitario della nostra città.

2 Opera in primo piano-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vetrina di Sandri in corso Vannucci offre un tris di sculture... al bacio. Opera dell’artista Flavia Garreffa. Da Canova a Rodin
PerugiaToday è in caricamento